Pubblicato il

Il Tarquinia si aggiudica il derby etrusco: al Bonelli battuto 2-0 il Città di Cerveteri

Il Tarquinia si aggiudica il derby etrusco: al Bonelli battuto 2-0 il Città di Cerveteri

Mister Fabrizio Ercolani: «La società, nonostante le difficoltà nei risultati, ci ha permesso di continuare a lavorare in serenità»

Condividi

Il Tarquinia si aggiudica il derby etrusco battendo 2-0 tra le mura amiche del Bonelli un sempre più opaco Città di Cerveteri.

La doppietta di Iannilli permette al Tarquinia di mettere fine ad una lunga sequenza di sconfitte e vincere uno scontro diretto di vitale importanza.

Partita molto intensa con il Tarquinia chiuso e pronto a ripartire e il Cerveteri invece a provare a palleggiare con verticalizzazioni improvvise.

L’equilibrio lo rompe al 22’ Iannilli su un crosso dall’out di destra.

Gol e Bonelli in visibilio. Se nelle partite precedenti al gol era sempre subentrata una fase di timore, questa domenica la voglia di vincere era troppo forte e prima ancora Iannilli e poi Marzoli sprecano la palla del raddoppio. Si va al riposo sul punteggio di 1 a 0.

Nella ripresa il Cerveteri spinge sull’acceleratore e chiude il Tarquinia nella propria metà campo. I padroni di casa soffrono soprattutto sulle palle inattive ma poi sono letali in ripartenza. È proprio da una palla recuperata che nasce una verticalizzazione per Iannilli che infila Barrago sul palo lontano.

Negli ultimi venti minuti succede più poco, merito dei padroni di casa che non concedono nulla. Buono l’arbitraggio della Signora Forte di Albano.

Un successo che permette ai padroni di casa di salire al quartultimo posto della classifica, a -1 proprio dalla formazione cara a patron Lupi.

QUI TARQUINIA

«Una grande risposta – afferma mister Ercolani – da parte della squadra. Sono contento per tutti loro e per la società che nonostante le difficoltà nei risultati, ci ha permesso di continuare a lavorare in serenità. Non abbiamo fatto nulla, testa e gambe sulla prossima partita».

QUI CERVETERI

Un’altra domenica triste e amara. Arriva una debacle, la seconda consecutiva del 2024, che trascina in basso alla classifica il Cerveteri. Delusione tra i tifosi arrivati fino a Tarquinia, dove i cervi subiscono una pensante sconfitta. I cervi in avanti senza un attaccante di peso sono indecifrabili, molto approssimativi e poco incisivi. Per gli etruschi si concretizza una sconfitta in una domenica che sembrava quella giusta per risorgere contro una rivale alla salvezza.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS