Pubblicato il

“Multiservizi senza direttore generale”

“Multiservizi senza direttore generale”

Replica il sindaco Gubetti: “Siamo nella norma. Al lavoro per modificare lo statuto”

Condividi

CERVETERI – «Il direttore generale (della Multiservizi, ndr) non c’è più dal primo dicembre perché il contratto è scaduto. Adesso le domande sorgono spontanee. Caro sindaco, caro presidente del consiglio, delle regole e della legalità, e caro presidente della Multiservizi, secondo voi stiamo rispettando le regole?». A puntare i riflettori sull’assenza del direttore generale della partecipata del comune etrusco è il consigliere Luca Piergentili che punta il dito contro l’amministrazione comunale. «La Multiservizi – dice Piergentili – senza direttore generale non ci può stare», una affermazione quella del consigliere che arriva dopo aver letto lo statuto. Da qui la domanda: «Che aspettiamo a nominarlo?».

Multiservizi, Gubetti: “Pronti a ritoccare lo statuto”

Ma la situazione sarebbe tranquilla e in regola, per il sindaco Elena Gubetti che stigmatizza il consigliere dall’aver fornito «una notizia falsa». «Il direttore che c’era precedentemente – ha detto – ha ultimato il suo mandato che ha raggiunto anche il limite massimo e dunque non era più rinnovabile». A ricoprire questo ruolo, momentaneamente è l’amministratore unico della partecipata, «come accaduto già n passato», chiarisce ancora Gubetti. «Siamo assolutamente nella norma e nella regola come peraltro tiene sempre a essere questa amministrazione. La nostra intenzione – ha assicurato – è quella di individuare un nuovo direttore», ma prima di farlo l’amministrazione vuole «intervenire sullo statuto con alcune modifiche». E una di queste riguarderà proprio la figura del direttore generale. Per l’amministrazione etrusca infatti, la laurea in economia e commercio indicata nel vecchio statuto è limitativa. «Vorremmo ampliare anche ad altre figure, quindi ci stiamo prendendo il nostro tempo per fare queste modifiche», ha aggiunto il primo cittadino.


Condividi

ULTIME NEWS