Pubblicato il

Casa delle arti, un 2024 strepitoso e con tante iniziative

Casa delle arti, un 2024 strepitoso e con tante iniziative

I vertici dell’associazione stilano il calendario per il nuovo anno: tra i progetti in cantiere aperitivi culturali a tema, concerti e spettacoli, presentazione di libri e vernissage

Condividi

ALLUMIERE – Tante iniziative, un ambiente speciale e tanto spazio al dialogo, alla condivisione e alla cultura a tutto tondo: questo e tanto altro è quanto propone l’associazione La Casa delle Arti che sta dando nuova linfa al paese. C’è, infatti, fermento ed entusiasmo alla Casa Delle Arti in questi primi giorni del 2024: “È tempo di appunti sparsi, idee, sogni tracciati sul calendario, punti interrogativi e di ipotesi da realizzare”. I vertici dell’associazione hanno espresso soddisfazione: “Per l’apertura con i fiocchi del primo Laboratorio Intensivo di Teatro, per la continuità del corso di Tango Argentino, per i laboratori creativi dedicati ai più piccoli e per le numerose richieste di collaborazione già pervenute da diverse realtà del territorio”. Messo in archivio il 2023 che é stato molto intenso per l’associazione “La Casa delle Arti” il direttivo è al lavoro per dar vita ad un 2024 strepitoso e con tante iniziative. “Tra i progetti in cantiere ci sono aperitivi culturali a tema, concerti e spettacoli, presentazione di libri e vernissage – spiega Diego Regnani, della Casa delle Arti – inoltre proporremo un ciclo di eventi all’aria aperta dedicati alla “Fitoterapia” e al riconoscimento delle Erbe selvatiche con la dottoressa Francesca Stefanelli, tra l’altro socia fondatrice della nostra associazione”. Inoltre, e su questo gli addetti ai lavori non si sbilanciano molto, sta prendendo forma il progetto di una “tre giorni estiva” pensata come un piccolo scrigno di promozione culturale ed artistica nella movimentata estate allumierasca. “Certo – spiega il vicepresidente Tiziana Franceschini – molti dei nostri progetti sono legati alla possibilità di un finanziamento, ma noi continueremo comunque anche nel nostro piccolo, a lavorare per creare e tenere vivo questo spazio di idee e proposte culturali per il paese”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS