Pubblicato il

«Ciclabile, c’è qualcosa che ci sfugge»

«Ciclabile, c’è qualcosa che ci sfugge»

E intanto gli incivili portano i loro cani a fare i bisogni sul tracciato rosso

Condividi

LADISPOLI – Proseguono i lavori della ciclabile anche se continua a regnare scetticismo sul progetto. Non solo per centinaia e centinaia di posti per le auto smantellati sul lungomare, ma anche per ciò che sta avvenendo in centro, con alcuni tratti in fase di realizzazione a discapito sempre di parcheggi. E l’opposizione non si lascia l’occasione per attaccare ancora la maggioranza. «Qual è la logica di smantellare una pavimentazione perfetta – scrive Roberto Garau, consigliere comunale di Governo Civico – ,dove si può camminare in assoluta sicurezza e con l’ombra in estate, togliere il ciglio esistente con uno uguale per fare un fondo ruvido dove nascerà la ciclabile, oltretutto molto pericolosa per bambini che giocheranno nei giardini? C’è qualcosa che mi sfugge». Garau si riferisce a ciò che sta avvenendo ai giardini di va Odescalchi dove è prevista una parte del tracciato che poi dovrebbe unirsi da una parte al lungomare nord, dall’altra al centro urbano. Come non è stato ancora spiegato. Nel frattempo ci sono gli incivili che portano a spasso i loro cagnoloni proprio sulla ciclopedonale. Gli escrementi non li raccolgono e restano sulla pista. Un degrado perenne in quasi tutti i marciapiedi della città senza che ci siano controlli o multe contro i possessori degli amici a quattro zampe.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS