Pubblicato il

Università di Notthingam, prestigioso premio per Jacopo Riccio

Università di Notthingam, prestigioso premio per Jacopo Riccio

Per il 2023 la migliore tesi è risultata essere quella del 32enne di Civitavecchia, laureato in ingegneria meccanica all'università di Roma Tre e attualmente dottore di ricerca in ingegneria nella facoltà inglese

Condividi

CIVITAVECCHIA – Prestigioso premio conseguito dal giovane Dottore di Ricerca in ingegneria di Civitavecchia, Jacopo Riccio, alla facoltà di Ingegneria dell’Università di Nottingham per la: “Migliore Tesi di Dottorato per l’anno 2023”.

La facoltà di Ingegneria dell’Università di Nottingham, una delle migliori del Regno Unito e nella Top 150 al mondo, per ricordare un professore italiano, Alessandro Costabeber di 36 anni mancato qualche anno fa purtroppo per un male incurabile, ha istituito ogni anno il premio WEMDCD Alessandro Costabeber Best Student Paper Award, che viene assegnato con i criteri stabiliti dal professore per i suoi studenti.

Ogni anno, quindi, tutti gli accademici del Dipartimento di Power Electronics Machine and Control (PEMC) si riuniscono per valutare le tesi dei numerosi dottorandi per le successive candidature al premio finale. Per il 2023 la migliore tesi è risultata essere quella di Jacopo Riccio 32 anni di Civitavecchia, laureato in ingegneria meccanica all’università di Roma Tre, dal Titolo: Controlli Avanzati per Azionamenti con Macchine Sincrone a Riluttanza.

Dopo i complimenti e gli auguri della prestigiosa Commissione Accademica dell’Università di Nottingham, gli orgogliosi e commossi auguri di mamma e papà per il lusinghiero risultato. Attualmente Dottore di Ricerca alla facoltà di Ingegneria di Nottingham, è stato citato in vari articoli su importanti riviste scientifiche internazionali.

Ha presenziato ad alcune conferenze a Detroit ed a Nashville per conto dalla propria università ad illustrare alla comunità scientifica internazionale i risultati dei propri lavori. È stato inviato in questi giorni a Santiago del Cile per una importante collaborazione con l’ateneo inglese.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS