Pubblicato il

A Tarquinia un concerto di musica per raccogliere i fondi necessari per il completamento della sede della scuola di italiano

A Tarquinia un concerto di musica per raccogliere i fondi necessari per il completamento della sede della scuola di italiano

Attivata in un immobile situato alla stazione e concesso da Ferrovie a Semi di pace

Condividi

TARQUINIA – Dal 2022 Semi di Pace ha attivato corsi di italiano gratuiti per stranieri. «Nel nostro territorio manca un’offerta adeguata alle esigenze dei numerosi immigrati, infatti le uniche scuole per stranieri si trovano a Civitavecchia e a Viterbo – affermano da Semi di pace – Il progetto ha incontrato perciò un interesse sempre crescente tra i molti stranieri che vivono a Tarquinia, a Montalto di Castro, a Canino e a Monte Romano, provenienti dall’Europa (albanesi, olandesi, tedeschi, nirveges, ucraini, russi), dall’Africa (camerunensi, costadavoriani, egiziani, guineani, maliani, marocchini, turchi, tunisini), dall’Asia (indiani, nepalesi, pachistani), dall’ America del Sud (argentini). Fra di loro anche diversi ragazzi minorenni che vivono nella casa famiglia di Tarquinia. Grazie alla disponibilità di un maggior numero di insegnanti volontari che si sono offerti con entusiasmo, quest’ anno abbiamo potuto diversificare i corsi per offrire un servizio articolato su più livelli e in diversi orari della giornata. Questo però ha reso necessario trovare una nuova sede per i corsi, perché la sede centrale di Semi di pace ospita tante altre iniziative e non sempre è possibile occuparla con la scuola di italiano. Le Ferrovie hanno offerto all’associazione una grande opportunità, con la concessione in comodato gratuito di un appartamento nella stazione di Tarquinia, che stiamo ristrutturando per realizzare un centro culturale con la scuola e altre attività che pian piano progetteremo. I nostri volontari, ingegneri e operai, lavorano gratuitamente, ma dobbiamo fare fronte alle spese dei materiali e degli arredi. Sabato 20 alle ore 17,30 presso l’Auditorium San Pancrazio generosamente messo a disposizione dalla Diocesi, i cori “EtrusChorus Maria Laura Santi” e “Roma Vocal Ensemble” offriranno un concerto di musica per raccogliere i fondi un concerto di musica per raccogliere i fondi necessari per il completamento del progetto. Ingresso con offerta libera.

PROGRAMMAIntroduce “EtrusChorus Maria Laura Santi”Direzione e arrangiamenti: Luca Purchiaroni Pianoforte: Gabriele Ripa

*SUONI DI PACE* Meditazione corale in tre atti. Roma Vocal Ensemble Direzione – Federico Incitti Codirezione – Giulia Catenazzo, Julia BarlenPercussioni – Alessio Vallone, Mariarosaria Casario *Atto I – Dal mondo* Trad. svedese – Trilo Trad. Shaker – The gift to be simple, Corona – Entre el espanto y la ternura, Trad. sudafricano – Indodana (Figlio di Dio) *Atto II – Alla fonte*; Hogan – Hear my prayer; Palestrina – Sicut cervus; Donati – Sicut cervus; *Atto III – Per amore*; Skold – There is no rose; Orlandi – Invitation to love; Jansson – To the mothers in Brazil (Salve Regina); bis 1. McMillan – O radiant dawn; bis 2. Molfino – O sacrum convivium.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS