Pubblicato il

Dialetto e tradizioni al sicuro con i poeti di Allumiere

Dialetto e tradizioni al sicuro con i poeti di Allumiere

L’associazione collinare, che ha festeggiato 10 anni, tiene alta la cultura popolare

Condividi

ALLUMIERE – Far conoscere il dialetto e le tradizioni allumierasche é l’obiettivo primario dei poeti dell’associazione poetica Allumiere, una realtà allumierasca che lo scorso novembre ha festeggiato 10 anni dalla sua nascita.

Dieci anni di poesie, di incontri, di Festival e di promozione della poesia e della cultura.

L’associazione poetica Allumiere durante il 2023 è stata impegnata in tante manifestazioni culturali che hanno riguardato interessanti argomenti di primo piano.

“Innanzitutto a gennaio abbiamo invitato presso la nostra sede le classi quinte della scuola primaria di Allumiere per un “ Incontro con l’autore”, Angela Sgamma, di cui avevano studiato una poesia.

Molte le domande e tanta la curiosità dei ragazzi nei confronti di un’arte poco conosciuta – spiega la vicepresidente Stefania Cammilletti – il 27 gennaio in occasione della “Giornata della Memoria” abbiamo partecipato ad un evento molto sentito con nostre poesie declamate con uno splendido sottofondo musicale.

Per l’8 marzo, poi, ci siamo uniti allo Snoq e ai bambini della scuola nel corteo: “Donna, Vita, Libertà” in difesa e in supporto di Mahsa Amini, la ragazza curda uccisa per non aver indossato correttamente il velo.

Anche molto partecipata è stata la giornata del 26 aprile, in occasione della festa della Resistenza, quando, oltre i nostri componimenti abbiamo letto una splendida poesia di Pierino Pennesi, nostro presidente, che era scomparso pochi giorni prima, il 17 aprile, e a cui avevamo dedicato un libricino con una serie di ottave in suo ricordo”.

L’appuntamento clou dell’estate è per l’APA l’organizzazione del Festival della poesia Vernacolare, giunto quest’anno alla XV edizione, che si è svolto il 28 luglio, riscuotendo come ogni anno, una grande partecipazione di poeti e di pubblico.

“Con l’arrivo dell’autunno, come di consueto, l’8 settembre abbiamo coordinato il tradizionale momento dei poeti a braccio, provenienti dalle regioni limitrofe, Abruzzo , Toscana e Marche, che si sfidano in una avvincente gara di botta e risposta in rima sulla piazza del paese – prosegue la vicepresidente dell’Apa, Stefania Cammilletti – ormai da anni, il Comune ci invita ad animare la Festa d’Autunno, quest’anno arrivata alla 36 edizione, e noi il 14 ottobre vi abbiamo partecipato portando allegria, cantando le ottave e gli stornelli, esibendoci in simpatici duetti. Un nuovo invito, il 12 novembre lo abbiamo ricevuto dalla Contrada Burò, che ha organizzato la festa del vino. Come sempre, animati da tanta passione per la poesia, abbiamo aderito con piacere dedicando loro i nostri versi.

A conclusione di questo anno ci siamo ritrovati il 27 dicembre presso il Centro Anziani, per lo scambio di auguri e per festeggiare i primi 10 anni della nostra Associazione che era nata il 13 novembre del 2013.

Un bilancio perciò assai positivo, che ci vede completamente inseriti nel contesto culturale del paese, sempre pronti a dare il nostro contributo per la migliore riuscita di ogni iniziativa”.

La vicepresidente Stefania Cammilletti poi conclude: “La nostra associazione è aperta a tutti coloro attratti dalla poesia, ci incontriamo ogni giovedì presso la Sala ragazzi della Biblioteca comunale e siamo già al lavoro per il prossimo anno.

Oltre le consuete attività, vorremmo stampare un libricino in vernacolare sulle tradizioni di Allumiere che stanno andando perse e di cui le nuove generazioni non sanno nulla, ricordando sempre che il fine primario dell’APA è quello di far conoscere nostro il dialetto e le nostre tradizioni, perché solo se si impara dal passato si può guardare al futuro”.

L’Apa ci tiene poi a ricordare il proprio indimenticato presidente Pierino Pennesi attraverso la poesia di Angela Sgamma dal titolo ”13 novembre 2023”.

“Diece anne fa, propio ‘nde ‘sta giornata, nasciva l’APA, nostra Associazione, e no’ poete l’émo coccolata e fatta crescia piena de attenzione.

Tant’acqua sotto ‘r ponte adè passata, tante so’ state le sodisfazzione… Un pensiero va ar nostro Presidente che nun c’è più ma è sempre ‘nde la mente”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS