Pubblicato il

Edoardo Ferri lancia l’ambizioso progetto “Ecrew” da Lugano

Edoardo Ferri lancia l’ambizioso progetto “Ecrew” da Lugano

Dall’idea del civitavecchiese nasce il collettivo che mira all’academy tra moda e digitale

Condividi

CIVITAVECCHIA – Più che un brand un vero collettivo artistico. Difficile descrivere l’interessante progetto “Ecrew” lanciato dal civitavecchiese Edoardo Ferri. «Nel 2013 – racconta Ferri -, a 19 anni, ho lasciato Civitavecchia per trasferirmi da solo in Svizzera, a Lugano. Guidato dalla passione per il calcio e dalla sete di conoscenza, ho iniziato a studiare economia presso l’USI di Lugano e a giocare a calcio con il Team Ticino. Tuttavia, dopo un po’ di tempo, ho sentito l’esigenza di cambiare direzione, interrompendo gli studi per entrare nel mondo del lavoro. Il mio percorso professionale mi ha portato a esplorare varie sfere, dall’immobiliare all’abbigliamento, dagli eventi alla ristorazione, dalla comunicazione al marketing. Nel 2019, un evento tragico, la perdita di mio padre, figura chiave nel mio cammino, ha avuto un impatto profondo sulla mia vita. Questo evento ha giocato un ruolo significativo nella creazione del mio brand, Ecrew, un’entità speciale creata in suo onore». Da qui è iniziato il cambiamento, Edoardo si è laureato in moda e design industriale a Milano, si è specializzato alla sneakers school di Amsterdam e poi all’accademia a Firenze di Clessio e Matteo Caparrini. Poi quell’idea che ronzava da tempo nella testa del creativo civitavecchiese si è fatta sempre più concreta e a dicembre è stato lanciato l’ambizioso brand. Il fulcro di questo movimento, come spiegano nel “manifesto” di Ecrew è la creazione collaborativa di progetti unici, con il punto di partenza focalizzato sulle scarpe custom e bespoke. «Attraverso la collaborazione – spiega Edoardo -, creiamo e lavoriamo insieme per realizzare progetti unici, mettendo focus sul processo di creazione piuttosto che il prodotto finito». Un progetto aggregante con sede a Lugano che vede tanti giovani avvicinarsi alla “crew” attratti dallo spirito del progetto. Ma Edoardo guarda già al futuro: «La mia idea è quella di creare un’accademia, vogliamo fondere l’artigianato e il digitale. Con il project 2 insieme ad ogni customizzazione ci sarà un certificato Nft». Insomma Ecrew è una fucina che ribolle di idee e voglia di fare. Per sostenere il progetto è attiva anche una raccolta fondi su kickstarter dal nome “ECREW // Customize your sneakers”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS