Pubblicato il

Tarquinia, a Sant’Antonio frappe e castagnole per tutti grazie ai ragazzi dell’alberghiero

Tarquinia, a Sant’Antonio frappe e castagnole per tutti grazie ai ragazzi dell’alberghiero

La festa si arricchisce di un'offerta in più, volta a deliziare grandi e piccini

Condividi

TARQUINIA – Frappe e castagnole per tutti. Anche i futuri chef dell’alberghiero A. Farnese parteciperanno alle celebrazioni di Sant’Antonio Abate di Tarquinia, cucinando dolcetti tipici del periodo da offrire a tutti i tarquiniesi.

Un modo per mettere alla prova i ragazzi nella preparazione di dolci per un evento, ma anche un’occasione per farli essere ancora più vicini alla comunità locale.

La festa dedicata al Santo, dunque, già perfettamente organizzata dal Comitato omonimo, dalla Parrocchia San Giovanni e da tutti i collaboratori inclusa la comunità ortodossa, si arricchisce di un’offerta in più, volta a deliziare grandi e piccini.

I giovani chef sono già all’opera: il 18 gennaio Fabio Gagni ha portato ai docenti le materie prime necessarie e a breve i dolci fritti partiranno da Montalto in direzione Tarquinia, piazza San Giovanni.

Questa collaborazione è possibile grazie alla disponibilità del personale docente dell’IIS Farnese di Montalto di Castro, all’entusiasmo del comitato Sant’Antonio e della parrocchia di San Giovanni, in primis Don Augusto Baldini, e a Fabio Gagni della Community SeAmiTarquinia, che ha curato tutti i dettagli logistici e finanziato l’iniziativa.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS