Pubblicato il

Il Tolfa riceve la visita della Polisportiva Ostiense

Il Tolfa riceve la visita della Polisportiva Ostiense

Dopo aver espugnato il campo della capolista Urbe Tevere e aver giocato due partite in trasferta il Tolfa di mister Roberto Macaluso torna a giocare oggi allo Scoponi. A partire dalle 15 avrà inizio sul campo collinare la sfida fra i padroni di ...

Condividi

Dopo aver espugnato il campo della capolista Urbe Tevere e aver giocato due partite in trasferta il Tolfa di mister Roberto Macaluso torna a giocare oggi allo Scoponi. A partire dalle 15 avrà inizio sul campo collinare la sfida fra i padroni di casa del Tolfa e gli ospiti della Polisportiva Ostiense.

«Affrontiamo una squadra che fuori casa ha già fatto qualche vittoria, fra cui quella tra le mura amiche della Sorianese e ha fatto anche 3 vittorie esterne: evidentemente la loro attitudine è quella di giocare le partite fuori casa con l’obiettivo della vittoria. Noi oggi siamo chiamati a dare conferma alla bella vittoria di domenica scorsa altrimenti gli sforzi fatti per vincerla non avrebbero senso. Bisogna di nuovo dare continuità ai risultati. I ragazzi sono tutti a disposizione. In settimana i ragazzi si sono allenati bene; Moretti sta rientrando e si è allenato tutta la settimana. Ci aspetta la solita partita difficile per le conferme da dare al campionato, alle altre squadre e, soprattutto, a noi stessi. Ho la massima fiducia in tutti i ragazzi e speriamo in un risultato positivo».

Mister Macaluso avrà tutti i ragazzi a disposizione (tranne i lungodegenti Pastorelli e Imperiale).

«Oggi ci aspetta una partita molto delicata da approcciare con la giusta concentrazione. Attendiamo la Polisportiva Ostiense che viene da una bella vittoria in casa contro il Pescia dopo aver effettuato una grande gara e avevano anche assenze importanti, prima fra tutti quella di Zeno un giocatore molto valido che oggi rientra dalla squalifica – spiega il Ds Marcello Smacchia – sulla carta può sembrare un turno favorevole anche in ottica classifica, visto anche gli scontri che ci sono domenica e spero che questo non ci tolga quella giusta concentrazione sull’approccio della gara. Ora inizia un altro campionato dove nessuno può permettersi più passi falsi. Le squadre si sono tutte rinforzate e hanno aggiustato le lacune che avevano, quindi ogni partita è una finale. Bisogna avere pazienza soprattutto nella gestione della gara rischiando il meno possibile. Occorre farsi sempre trovare pronti a far male e a finalizzare le occasioni senza sprecare nulla. Occorre gestire bene ogni buona occasione ed è necessario essere intelligenti. Dobbiamo dimostrare di essere maturi e pronti per questo tipo di gare. La settimana è stata molto intensa con allestimenti mirati per la gara da affrontare oggi. La squadra sta bene e l’umore è alto. Sul fronte degli infortuni stiamo recuperando Moretti: diciamo che anche lui sta in fase di totale recupero, quindi sarà un’altra gara da giocarci in chiave gara. Ci sono tutti i presupposti per far bene ma sarà sempre il campo a parlare. Comunque andrà sono certo che i ragazzi in campo daranno il massimo e sapranno gestire al meglio la partita di oggi è quelle che seguiranno».

Quella di oggi sarà una sfida dall’alto valore sportivo ma anche da quello della solidarietà.

«L’intero incasso della gara sarà devoluto a favore delle persone colpite dal nefasto evento del 6 gennaio scorso nel Comune di Canale Monterano – spiega il presidente Alessio Vannicola – Auspichiamo che i possessori delle tessere di abbonamento rinuncino ad avvalersi del proprio diritto di ingresso gratuito, e tutti gli appassionati siano generosi come già dimostrato in altre occasioni».

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS