Pubblicato il

“Vietato dare cibo agli animali”: a Villa Guglielmi arrivano i cartelli informativi

“Vietato dare cibo agli animali”: a Villa Guglielmi arrivano i cartelli informativi

FIUMICINO - Nel Parco pubblico di Villa Guglielmi, su iniziativa dell’Amministrazione Comunale, sono stati posizionati due nuovi cartelli per vietare l’abbandono di rifiuti e la somministrazione di cibo agli animali. L’assessore ...

Condividi

FIUMICINO – Nel Parco pubblico di Villa Guglielmi, su iniziativa dell’Amministrazione Comunale, sono stati posizionati due nuovi cartelli per vietare l’abbandono di rifiuti e la somministrazione di cibo agli animali.

L’assessore all’Ambiente, Stefano Costa, insieme all’Assessore per la tutela degli animali, Monica Picca, mettono in luce la volontà di “educare e informare” la comunità sul rispetto dell’ambiente. «Il nostro impegno risale allo scorso anno e dimostra la profonda attenzione verso questa tematica. Vogliamo sensibilizzare la comunità affinché ogni cittadino si senta coinvolto nella tutela dell’ambiente ed al rispetto per gli animali».

«Il divieto di somministrare cibo agli animali si basa sulla consapevolezza che certi comportamenti, seppur mossi da un intento di affetto nei confronti degli stessi, possono causare gravi problemi – sottolinea l’assessore Stefano Costa – Abbiamo notato che l’alimentazione incontrollata da parte dell’uomo altera l’equilibrio faunistico del parco. Le nutrie, ad esempio, abituate alle attenzioni umane, perdono il timore e si spingono al di là del loro habitat naturale. Anche gli esemplari di germani reali rischiano malattie gravi a causa dell’ingerimento di cibo inappropriato», conclude.

«Il Parco di Villa Guglielmi, con il suo laghetto ed il canale, ospita una ricca varietà di fauna, ma è cruciale mantenere un equilibrio naturale per garantire la salute degli animali e la bellezza dell’ambiente circostante. – dichiara a sua volta l’assessore Monica Picca – Invitiamo tutti i cittadini a unirsi a collaborare per la salvaguardia dell’ambiente e per una convivenza armoniosa con gli animali. Credo molto nell’importanza di educare anche su queste tematiche, soprattutto i bambini e i più giovani, per poter coltivare una cultura radicata in armonia con la natura e l’ecosistema».


Condividi

ULTIME NEWS