Pubblicato il

Mafie e legalità, i giovani delle scuole di Montalto di Castro e della Tuscia hanno incontrato Don Luigi Ciotti

Mafie e legalità, i giovani delle scuole di Montalto di Castro e della Tuscia hanno incontrato Don Luigi Ciotti

MONTALTO DI CASTRO - «I ragazzi hanno avuto la possibilità di apprendere meglio cosa sono le mafie e come espandono le loro radici nel territorio. Una mattinata di riflessione e di consapevolezza su come combatterle e diffondere la legalità». ...

Condividi

MONTALTO DI CASTRO – «I ragazzi hanno avuto la possibilità di apprendere meglio cosa sono le mafie e come espandono le loro radici nel territorio. Una mattinata di riflessione e di consapevolezza su come combatterle e diffondere la legalità».

Queste le parole della sindaca di Montalto di Castro Emanuela Socciarelli che stamattina ha partecipato all’incontro con Don Luigi Ciotti, fondatore dell’associazione “Libera” che ha incontrato centinaia di giovani della “Rete di scuole G. Falcone”.

Don Ciotti ai ragazzi ha raccontato la sua esperienza che l’ha portato a creare negli anni una grande rete di legalità, volta a promuovere la partecipazione attiva e costruire una società giusta, democratica e solidale. Sul palcoscenico del teatro Lea Padovani i giovani delle scuole di Montalto di Castro e della Tuscia, che hanno espresso il loro ringraziamento per questa importante testimonianza. Presenti, con insegnanti e studenti, anche le forze dell’ordine alle quali Don Ciotti ha rivolto un particolare elogio per il loro costante e difficile lavoro in questa lotta contro la criminalità organizzata.

«Sono incontri che fanno molto riflettere – afferma la sindaca Socciarelli – e spero lascino il segno nelle nuove generazioni per un futuro all’insegna della legalità, del rispetto dei valori civici e della correttezza morale ed etica. Ringrazio la dirigente scolastica Laura Piroli e tutto il personale docente dell’istituto Vincenzo Cardarelli di Tarquinia per aver dato l’opportunità ai nostri figli di un momento di confronto e di riflessione su un tema importante della nostra società».

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS