Pubblicato il

Santa Marinella, un programma di interventi dedicato agli animali

S. MARINELLA – Non si abbassa l’attenzione da parte dell’amministrazione comunale verso gli animali d’affezione. L’attuale maggioranza sta intraprendendo a loro tutela e salvaguardia, una serie di attività rivolte alla loro tutela. Si è ...

Condividi

S. MARINELLA – Non si abbassa l’attenzione da parte dell’amministrazione comunale verso gli animali d’affezione. L’attuale maggioranza sta intraprendendo a loro tutela e salvaguardia, una serie di attività rivolte alla loro tutela. Si è tenuta nei giorni scorsi al Palazzo del Municipio, su iniziativa del sindaco Pietro Tidei, un incontro con le associazioni e i volontari che si occupano della cura e del benessere degli animali. Il sindaco ha tenuto a precisare che, per la prima volta, questa amministrazione intende affrontare la questione degli animali in maniera coordinata, organica e programmatica, ad iniziare dal randagismo, dalle colonie feline, dal canile, dal pronto intervento veterinario, dalla microchippatura, dalle sterilizzazioni e dal reperimento delle risorse per venire incontro sia ai singoli che alle associazioni, nel fornire alimenti per gli animali. “Le tante problematiche del mondo animale, in particolare per ora cani e gatti – dice Tidei – vanno affrontate, non più solo a livello di volontariato, sicuramente encomiabile, ma anche con interventi diretti della pubblica amministrazione. Per questo, insieme a Marco Mollenbeck, al quale ho affidato il compito di mettersi a disposizione del gruppo che all’uopo si è costituito, abbiamo deciso di mettere a punto un programma di iniziative che, partendo da un censimento puntuale dei bisogni, sappia elaborare un programma di interventi coordinati ed efficaci”. Da un paio di settimane è partita la campagna, organizzata dal Comune, di raccolta alimentare e di accessori per cani e gatti randagi e a supporto delle famiglie meno abbienti per il nutrimento dei loro animali. La raccolta viene effettuata tutti i giovedì pomeriggio presso l’aula consiliare. Altra questione oggetto di discussione, ha riguardato il problema dei piccoli cavalli e dei bovini, spesso abbandonati e denutriti. “Appena avremo risolto con Acea – conclude Tidei – il problema dell’abbeveramento attraverso la fornitura di acqua ai fontanili di Prato Cipolloso e Fornetto, dobbiamo pensare a coordinare gli aiuti di foraggio ai giovani animali denutriti e spesso abbandonati”. Il primo cittadino ha assicurato un intervento diretto sul Presidente dell’Università Agraria di Allumiere, affinché si possano concertare interventi concreti tesi a scongiurare episodi di malnutrizione, sofferenza e decessi dei piccoli cavalli e bovini abbandonati allo stato brado.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS