Pubblicato il

La Cpn incontra Lollobrigida

La Cpn incontra Lollobrigida

RIMINI - «Il settore della corilicoltura, componente fondamentale dell’economia della provincia di Viterbo, ha bisogno di tutto il supporto possibile da parte delle istituzioni, in particolare di fronte a delicate sfide da affrontare, come il ...

Condividi

RIMINI – «Il settore della corilicoltura, componente fondamentale dell’economia della provincia di Viterbo, ha bisogno di tutto il supporto possibile da parte delle istituzioni, in particolare di fronte a delicate sfide da affrontare, come il contrasto alla cimice asiatica. Per questo ringraziamo il ministro Francesco Lollobrigida per aver ascoltato con attenzione al Sigep di Rimini le questioni e le esigenze rappresentate dalle organizzazioni di produttori».

Così Settimio Discendenti, presidente di Cpn (Cooperativa produttori nocciole), commenta l’incontro con il ministro dell’agricoltura, sovranità alimentare e foreste in occasione del Sigep, il 45esimo Salone internazionale della gelateria, pasticceria, panificazione, artigianali e caffè.

Alla manifestazione in corso in Romagna, la frutta a guscio recita un ruolo di primo piano, come testimonia tra l’altro il fondo da 14 milioni di euro per la tutela e il rilancio dell’intera filiera annunciata dallo stesso esponente del governo.

Cpn è presente in fiera presso lo stand di Ismea (Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare) – dove è stata invitata in qualità di espositore da Italia Ortofrutta (che coordina l’organizzazione dello stand) – grazie alla sua costante attività a sostegno delle buone pratiche di produzione integrata delle nocciole e di tutela ambientale in agricoltura.

«Per quanto riguarda la cimice asiatica – aggiunge Discendenti – auspichiamo che sia possibile già da quest’anno effettuare il lancio dell’antagonista biologico, soluzione già condivisa con la Regione Lazio. La vicinanza da parte del Governo e gli impegni presi dimostrano ulteriormente la qualità del lavoro che stiamo portando avanti per una produzione di nocciole sempre più sicura, efficiente e sostenibile». Il ministro ha infine ricevuto da Cpnun omaggio di nocciole della Tuscia.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS