Pubblicato il

Carrette stracariche nella rete della Polstrada

Carrette stracariche nella rete della Polstrada

CIVITAVECCHIA – «Possibile che questa gente, proveniente da chissà dove, riesce ad arrivare al porto e ad imbarcarsi con macchine strapiene di roba sia all’interno che all’esterno, senza che nessuno se ne accorga? Nessuno li ferma? Nessuno ...

Condividi

CIVITAVECCHIA – «Possibile che questa gente, proveniente da chissà dove, riesce ad arrivare al porto e ad imbarcarsi con macchine strapiene di roba sia all’interno che all’esterno, senza che nessuno se ne accorga? Nessuno li ferma? Nessuno li multa?».

Interrogativi che arrivano spesso in redazione dai cittadini, ai quali oggi è possibile dare delle risposte. A dire il vero le risposte le hanno date gli agenti della Polizia stradale di Civitavecchia, attraverso una serie di controlli effettuati in questi giorni nei pressi dello scalo.

I poliziotti dell’ispettore capo Alessandro Cecchelli nella giornata di oggi hanno fermato a campione alcune auto in arrivo o in partenza per Tunisi, riscontrando una serie di irregolarità.

Due veicoli sono stati sequestrati e portati via con il carroattrezzi poiché sprovvisti della necessaria copertura assicurativa, altri tre mezzi hanno subito il ritiro della carta di circolazione in quanto la merce trasportata era stata trasportata male, tanto che tracimava da ogni lato, senza contare il materiale collocato sulla cappotta, mentre i conducenti di altri quattro veicoli sono stati sanzionati in quanto non in regola con la revisione dei mezzi.

Tanto lavoro nella giornata di ieri da parte della Polizia stradale di Civitavecchia, che ha consentito di dare delle risposte concrete a degli interrogativi che i cittadini si pongono da molto tempo. Non è la prima volta, infatti, che auto cariche all’inverosimile vengano avvistate all’interno del porto in procinto di imbarcarsi. Gli agenti della Stradale hanno voluto vederci chiaro, provvedendo a sanzionare gli irregolari.


Condividi

ULTIME NEWS