Pubblicato il

Ecampus si apre al territorio e guarda alla pubblica amministrazione

Ecampus si apre al territorio e guarda alla pubblica amministrazione

CIVITAVECCHIA – Cinque facoltà – ingegneria, psicologia, lettere, giurisprudenza ed economia – 62 corsi di laurea, oltre 400 iscritti in poco più di un anno e mezzo, master di primo e secondo livello, corsi di perfezionamento. Sono questi i ...

Condividi

CIVITAVECCHIA – Cinque facoltà – ingegneria, psicologia, lettere, giurisprudenza ed economia – 62 corsi di laurea, oltre 400 iscritti in poco più di un anno e mezzo, master di primo e secondo livello, corsi di perfezionamento. Sono questi i numeri dell’Università Telematica eCampus che, insieme al partner territoriale Orientacampus e all’Associazione internazionale degli enti locali, ha organizzato il convegno “Per crescere nella Pubblica amministrazione”, ospitato in aula Calamatta, a Palazzo del Pincio. Una realtà che si conferma sempre più interessata ad aprirsi al territorio e, soprattutto, sempre più disposta ad accogliere e soddisfare le esigenze degli studenti, specie di quelli lavoratori, che non vogliono rinunciare alla voglia di crescere professionalmente, accrescendo le proprie competenze. “Una potente offerta formativa per il territorio – ha confermato il direttore della sede universitaria di Civitavecchia, il dottor Fabio Notazio – sappiamo che nelle pubbliche amministrazioni c’è personale che non ha potuto rincorrere i propri obiettivi formativi: bene, oggi con questa università telematica, diamo una fruibilità di studio e di offerta al passo con lo studente, lavoratore e non”.

A Civitavecchia arriva l’Università Telematica eCampus

La possibilità per chi decide di intraprendere questo percorso “è quella di poter studiare da casa, con un risparmio anche in termini di costi, non dovendo raggiungere altre città per seguire lezioni o sostenere gli esami. Una realtà alla portata di tutti – ha aggiunto Notazio – che oggi guarda con particolare attenzione alla pubblica amministrazione, per la quale abbiamo a disposizione master di primo e secondo livello”. Ad entrare nel dettaglio dell’offerta formativa sono stati il direttore generale dell’Università eCampus, Alfonso Lovito, insieme ai docenti dell’ateneo, Manuela Ciani Scarnicci, Antonella Laino e Massimo Pieri, e Ada Lo Savio, direttore tecnico e coordinatore del comitato tecnico-scientifico di Assincom. Proprio i docenti hanno evidenziato come oggi “la pubblica amministrazione p oggetto di un radicale e graduale processo di rinnovamento che non può non partire dal suo capitale umano. L’università si pone quindi al servizio di questa trasformazione – hanno sottolineato – offrendo corsi altamente professionalizzanti, approfondendo anche le competenze manageriali ed organizzative”. Ad accogliere con soddisfazione la realtà che vuole farsi strada non solo in città sono stati il sindaco Ernesto Tedesco e il consigliere metropolitano Antonio Giammusso. “Più offerta formativa abbiamo – hanno commentato – e meglio si riesce a rispondere alle diverse esigenze. Ci sono situazioni, lo vediamo quotidianamente, che impongono di trovare soluzione alternative alla frequenza, senza rinunciare alla voglia di apprendere e approfondire. Questa è una delle soluzioni che rappresenta un motivo di crescita, di vanto e di sviluppo anche per la nostra città”.
©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS