Pubblicato il

Eolico offshore, Mari soddisfatta: «Ora servono risposte da Enel»

Eolico offshore, Mari soddisfatta: «Ora servono risposte da Enel»

CIVITAVECCHIA – Soddisfazione da parte della consigliera regionale di Fratelli d’Italia Emanuela Mari per l’emendamento al Decreto Energia presentato dagli onorevoli Battilocchio e D’Attis, con cui il Governo Meloni ha rimesso in gioco la ...

Condividi

CIVITAVECCHIA – Soddisfazione da parte della consigliera regionale di Fratelli d’Italia Emanuela Mari per l’emendamento al Decreto Energia presentato dagli onorevoli Battilocchio e D’Attis, con cui il Governo Meloni ha rimesso in gioco la città di Civitavecchia, che ora potrà partecipare ai bandi per i cantieri a terra.

«Un provvedimento importante per lo sviluppo del nostro territorio, dove anche la Regione Lazio, del Presidente Rocca, è da sempre in prima fila. Poter sviluppare l’eolico offshore a Civitavecchia – ha spiegato Mari – in concomitanza con la delicatissima uscita dal carbone della centrale Enel di Torrevaldaliga nord, vuol dire sostenere l’economia regionale, tutelare il polo industriale della nostra città e salvaguardare l’occupazione dell’intero comparto energetico, ma non basta. In tale ottica continuo a chiedere il coinvolgimento ufficiale dei vertici nazionali di Enel Spa ed il mantenimento degli impegni nel settore delle rinnovabili. Il silenzio del colosso energetico e la mancanza, appunto, di impegni ufficiali sono dannosi perché non permettono la programmazione e le alternative in settori strategici come quello energetico e occupazionale. Come Fratelli d’Italia e come Regione Lazio – ha concluso Mari – continueremo a tutelare il territorio e ad essere parte attiva di questo processo di trasformazione economica, con spirito di piena collaborazione con tutti gli attori coinvolti. Ed è arrivato il momento che anche Enel faccia la sua parte».


Condividi

ULTIME NEWS