Pubblicato il

Torna il Cerveteri Film Festival, al Moderno anche “C’è ancora domani”

Torna il Cerveteri Film Festival, al Moderno anche “C’è ancora domani”

CERVETERI - Torna a Cerveteri il Cerveteri Film Festival, la rassegna dedicata a film e cortometraggi promossa dall’amministrazione, con il sostegno e contributo del MiBact, realizzata sotto la direzione artistica dell’ex sindaco Alessio ...

Condividi

CERVETERI – Torna a Cerveteri il Cerveteri Film Festival, la rassegna dedicata a film e cortometraggi promossa dall’amministrazione, con il sostegno e contributo del MiBact, realizzata sotto la direzione artistica dell’ex sindaco Alessio Pascucci, e con la collaborazione di Artemide Guide. Al via da oggi (e fino a domenica) quattro giorni di proiezioni e incontri con ospiti di spicco del mondo del cinema. In programma, anche film di recente uscita nelle sale cinematografiche: su tutti, “L’ultima volta che siamo stati bambini”, con Claudio Bisio e prodotto da Medusa, in programma in occasione della Giornata della Memoria e “C’è ancora domani”, film campione di incassi e già considerata come una delle migliori pellicole del XXI secolo e che vede all’esordio assoluto alla regia Paola Cortellesi. «Siamo davvero felici di poter proporre anche quest’anno la rassegna del Cerveteri Film Festival – ha detto il vicesindaco e assessore alle Politiche culturali, Federica Battafarano – dall’esordio di alcuni anni fa avvenuto all’interno della Necropoli Etrusca della Banditaccia questa kermesse è cresciuta in maniera esponenziale edizione dopo edizione, sapendosi ritagliare uno spazio sempre maggiore all’interno dell’offerta culturale della città e quindi l’interesse delle maggiori testate giornalistiche nazionali. Come sempre, la rassegna si svolgerà in una doppia location: quella del Cinema Moderno di Cerveteri e quella dell’aula consiliare del Granarone, che per l’occasione ospiterà un omaggio al maestro del cinema western Sergio Leone. Non mancheranno all’interno del programma tanti ospiti – ha aggiunto Battafarano – registi, attori, protagonisti delle varie proiezioni e produttori cinematografici, che prima dei film ci racconteranno momenti inediti, il dietro le quinte, facendo vivere allo spettatore quella parte di film che non conosciamo, che fino ad ora è rimasta solamente negli occhi e nel cuore di chi ha lavorato alla realizzazione dei film. L’auspicio è che anche quest’anno il Festival possa rappresentare un luogo di incontro e di ritrovo per un pubblico numeroso. Un Festival che di anno in anno continua a crescere e a ricavarsi uno spazio sempre più importante nell’offerta culturale di Cerveteri». Primo appuntamento: oggi alle 18 al Granarone con “Per un pugno di Dollari”, di cui quest’anno ricorrono i 60anni dalla uscita. Alle 21 appuntamento al Cinema Moderno, con “Non morirò di fame”, film di Umberto Spinazzola che affronta il delicato tema dello spreco alimentare. Precederà il film, il cortometraggio “Fortunata”, di Marina Lazzarotto. Si proseguirà domani alle 18 al Granarone con “Per qualche dollaro in più”. In serata, al Moderno il cortometraggio “Bubbles”, della regista Meri Dishnica. A seguire “Benson: la vita è il nemico”, film dedicato al mai dimenticato Richard Benson, pioniere dell’hard rock e dell’Heavy Metal.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS