Pubblicato il

La Nc prova la fuga

La Nc prova la fuga

Mattia Greco: «Sfida molto importante per dare un segnale a tutte le altre squadre»

Condividi

La Nc Civitavecchia affronta il Rapallo per continuare a lanciare la fuga nel campionato di serie B. Alle 14 va in scena la sesta giornata del girone 2 con la squadra diretta da Marco Pagliarini che affronterà un importante viaggio in Liguria. L’incontro si disputerà all’aperto, quindi in condizioni diverse rispetto al solito, nella storica piscina di Punta Sant’Anna di Recco. Stiamo parlando della vasca che conosce molto bene Marco Del Lungo, visto che ci gioca abitualmente con la sua Pro Recco, ma anche di un impianto che ha fatto la storia della pallanuoto italiana e civitavecchiese, soprattutto per chi ha qualche capello bianco in testa. I discorsi nostalgici non terranno sicuramente banco quando Aurelio Baffetti e il suo staff parleranno del piano partita alla squadra, tornata a vivere un momento felice, come non si vedeva da tanto tempo. Il successo ai danni degli Osimo Pirates ha fatto capire che i rossocelesti hanno il potenziale per poter scrivere pagine di importante caratura in questo campionato di serie B, con la speranza di tornare il prima possibile nelle categorie che contano a livello nazionale. Il Rapallo occupa la terza posizione in classifica e giunge da tre vittorie consecutive, anche se davanti al pubblico amico ha sempre faticato ad imporre il proprio ritmo. Va ricordato che la Nc comanda la classifica con 15 punti nel gruzzoletto, mentre i liguri sono distanti di cinque lunghezze. Per quanto riguarda la formazione, non sarà disponibile Marco Chiarelli. Ci sarà, ma stringendo i denti, Marco Minisini, nonostante qualche acciacco fisico che si porta avanti da un paio di settimane. «La sfida con il Rapallo sarà un match molto importante – dichiara Mattia Greco – per dare un segnale a tutte le altre squadre. Noi non siamo abituati a giocare all’aperto, ma credo che non inciderà molto perché siamo ben allenati». Non c’è timore di smentita se diciamo che tutte le avversarie del girone 2 hanno messo nel mirino il Civitavecchia, ovvero la capolista, ma anche una nobile decaduta della pallanuoto italiana. Quindi batterlo rappresenta un motivo importante per vivere una stagione da protagonisti e prepararsi ad incontri come questi non è difficile, in quanto le energie e le motivazioni giungono da sole. La Nc deve essere brava a mantenere l’atteggiamento giusto, perché l’obiettivo di tutti è quello di far cadere per la prima volta la dominatrice, almeno fino ad ora, del raggruppamento. «Sicuramente adesso batterci è diventato l’obiettivo delle altre squadre – riprende Greco – perché stiamo giocando bene e stiamo dimostrando i frutti del nostro impegno». I tanti successi, arrivati anche con visibile scarto nei confronti delle altre compagini, hanno infuso di sicuro un’atmosfera conviviale all’interno dello spogliatoio, gestito in particolar modo dai senatori Davide Romiti e Giordano Visciola. «C’è un buon umore – conclude Mattia Greco, che ormai da diversi anni fa parte del gruppo squadra rossoceleste, ritagliandosi un ruolo via via sempre più importante – siamo un gruppo unito, ma rimaniamo concentrati e continuiamo ad allenarci duramente per raggiungere il nostro obiettivo». Per Rapallo-Nc Civitavecchia il Gruppo Ufficiali Gara ha designato come arbitro Giorgio Ioannou di Napoli.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS