Pubblicato il

L’allumierasco Marco Vigelini sempre più famoso con il “Maker Camp”

L’allumierasco Marco Vigelini sempre più famoso con il “Maker Camp”

Anche quest'anno sarà presente negli spazi del Rome Video Game Lab, evento di primo piano che celebra i videogiochi come prodotti culturali, artistici e sociali

Condividi

ALLUMIERE – L’allumierasco Marco Vigelini sempre più con il “Maker Camp”, con cui è impegnato da tempo nel campo dell’educazione digitale e dell’intrattenimento attraverso i videogiochi. Anche quest’anno il Maker Camp è stato invitato ad animare gli spazi del Rome Video Game Lab, evento di primo piano che celebra i videogiochi come prodotti culturali, artistici e sociali e che sarà ospitato all’Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone, un luogo emblematico per spettacoli di fama europea.

“Il Rome Video Game Lab è una vetrina eccezionale per la creatività e l’innovazione nel mondo dei videogiochi e siamo entusiasti di portare i nostri laboratori interattivi a questo prestigioso evento – afferma Marco Vigelini, CEO di Maker Camp – quest’anno abbiamo alzato l’asticella. Abbiamo portato 60 postazioni Minecraft, dove si potranno esplorare mondi virtuali e sviluppare competenze digitali; gli esports con Fortnite e Rocket League, con postazioni Acer Predator ad altissime prestazioni per sfide emozionanti; competizioni amichevoli e coinvolgenti con Splatoon e Mario Kart Deluxe ambientato proprio nella città di Roma; una vera pista fisica con Kart reali di Super Mario, dotati di videocamere per un’esperienza di realtà aumentata; un simulatore di corsa professionale per un’esperienza di guida immersiva che metterà a dura prova riflessi e abilità dei partecipanti. Il giovedì ci saranno inoltre le premiazioni del nostro contest Educazione Civica in Minecraft con oltre 800 presenze”. Le attività di gaming educativo non solo intrattengono, ma sono anche strumenti potenti per lo sviluppo delle competenze digitali e la promozione di uno stile di vita sano e attivo. È una testimonianza del potere dei videogiochi nell’istruzione e nella crescita personale..A supporto dei laboratori di gaming, sono coinvolti per i 4 giorni, oltre 40 studenti e studentesse dell’Istituto Marconi di Civitavecchia, del Pacinotti-Archimede di Roma e del Rosselli di Aprilia: il loro impegno sarà fondamentale per il successo dei laboratori e questa collaborazione enfatizza l’importanza dell’apprendimento pratico e del coinvolgimento attivo degli studenti nel mondo dei videogiochi. Il programma di RVGL 2024 promette anche conferenze con ospiti nazionali e internazionali, tantissimi workshop riservati alle scuole e alle famiglie, un’area VR dell’Aeronautica Militare, postazioni retro Gaming e un’intero padiglione dedicato a sviluppatori di videogiochi. “Noi siamo felici di contribuire a questo ricco programma – conclude Marco Vigelini – a dimostrazione della nostra visione e del nostro impegno nella promozione dell’educazione digitale e nel supporto dell’industria dei videogiochi”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS