Pubblicato il

Frasca, pit-stop in Città metropolitana

Frasca, pit-stop in Città metropolitana

Richiesta di sospensione dei termini e di fornire chiarimenti sull’iter procedurale. Uffici comunali già al lavoro per fornire le risposte: l’auspicio è che si possa accelerare

Condividi

CIVITAVECCHIA – Progetto per il restyling della Frasca ancora fermo ai box. L’auspicio è che la questione possa risolversi in breve, per poter procedere spediti. Gli uffici comunali, in questo senso, sono già al lavoro per rispondere a quanto richiesto.

Nei giorni scorsi, infatti, Palazzo del Pincio ha ricevuto una nota da Città Metropolitana in merito al provvedimento licenziato dal Consiglio comunale ad inizio ottobre ed inviato dopo poche settimane per l’approvazione.

Un passaggio che si pensava potesse essere una formalità, più che altro perché già in passato Città metropolitana si era espressa sul progetto, sollecitando anche due volte il Pincio a stringere i tempi e procedere con l’intervento.

E invece sono arrivate delle ulteriori richieste di approfondimento sull’iter procedurale, in particolare sulle osservazioni; tanto da procedere con la sospensione dei termini in attesa proprio dei chiarimenti.

Il passo compiuto dal consiglio ad ottobre scorso, quando all’unanimità era stata approvato il cambio di destinazione d’uso, da agricola a zona turistica, dell’area interessata dall’intervento di restyling, aveva fatto ben sperare per una accelerazione dei tempi.

Dopo un lungo stallo del progetto, sarebbero stati necessari novanta giorni per il nulla osta di Città metropolitana, poi un ultimo passaggio alla Pucci per dare il via definitivo all’intervento di valorizzazione archeologica e naturalistica del complesso termale di “Columna” e Parco naturalistico archeologico “Frasca-Mattonara” da oltre 4 milioni di euro da parte dell’Autorità di sistema portuale, su progetto dell’architetto Enza Evangelista, in base a vecchie prescrizioni.

L’auspicio è che l’iter burocratico possa sbloccarsi a stretto giro per un’accelerazione entro poche settimane.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS