Pubblicato il

Trasferta insidiosa per il Santa Marinella

Trasferta insidiosa per il Santa Marinella

Il direttore sportivo Di Fiordo: «La squadra sta bene sia fisicamente che mentalmente»

Condividi

Reduce da cinque vittorie consecutive, la squadra di mister Cafarelli sarà chiamata oggi pomeriggio alle ore 15 alla difficile trasferta di Tarquinia. I tirrenici, risaliti al quarto posto in graduatoria a cinque lunghezze dalla capolista Urbetevere, sanno bene che per mantenere l’obiettivo delle posizioni di vertice è indispensabile portare a casa i tre punti in palio. Dopo le ottime prestazioni offerte in questo inizio di girone di ritorno, la squadra è consapevole di poter competere contro chiunque, ma sanno altrettanto bene che affrontare una compagine che lotta per non retrocedere, potrebbe risultare più difficile ottenere una vittoria. I viterbesi proveranno ad approfittare del turno casalingo per racimolare quei punti che gli servono per salire di classifica, ma sanno bene che dovranno dare il massimo per avere la meglio su una formazione che, nelle ultime cinque gare, ha ottenuto 15 punti. «La squadra sta bene sia fisicamente che mentalmente – conferma il direttore sportivo Stefano Di Fiordo – stiamo attraversando un momento magico culminato con cinque vittorie di fila che ci hanno avvicinato alle posizioni di vertice. I ragazzi però sanno anche che per ottenere la posta in palio dovranno dare vita ad una prestazione consistente perché i pericoli di giocare contro una formazione che lotta per non retrocedere sono dietro l’angolo. Dobbiamo però dare continuità ai risultati soprattutto per non perdere terreno nei confronti delle dirette inseguitrici. Per la partita con il Tarquinia non ci sarà lo squalificato Palermo e il giovane Cuomo reduce da una polmonite».

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS