Pubblicato il

Il Ladispoli scivola, la salvezza si fa in salita

Il Ladispoli scivola, la salvezza si fa in salita

Troppe chance sprecate, il Ladispoli avrebbe anche avuto l’opportunità di passare avanti all’Enzo Totti e poi gestire magari il vantaggio. E invece la Pescatori Ostia è stata cinica, trovando l’1-0 ad inizio ripresa e poi non si è più ...

Condividi

Troppe chance sprecate, il Ladispoli avrebbe anche avuto l’opportunità di passare avanti all’Enzo Totti e poi gestire magari il vantaggio. E invece la Pescatori Ostia è stata cinica, trovando l’1-0 ad inizio ripresa e poi non si è più scomposta trovando una vittoria importantissima in chiave salvezza. I padroni di casa si portano proprio a -3 dall’Academy e ora è tutto un altro campionato. Il tecnico Lillo Puccica schiera dall’inizio Tomarelli tra i pali, poi al centro della difesa ci cono Ranieri e Fiaschetti con D’Aguanno e Buonanno a presidiare le corsie esterne. A centrocampo tandem Colace-Paganetti, poi Leonardi e Ruggiero sulle fasce con Aracri vicino a Iurato. Diverse assenze per i ladispolani che devono rinunciare ai difensori Minelli e Temperini, quest’ultimo squalificato. Il primo affondo è degli ospiti con Leonardi che si rende minaccioso ma sciupa davanti all’estremo difensore. Al 16’ Pescatori in avanti e Bucri non riesce a impattare la sfera. Clamorosa chance ancora per Leonardi al 19’ che per ben due volte non supera Spezzi abile a chiudergli la strada ma è più demerito dell’esterno di Puccica. Padroni di casa che iniziano decisamente meglio la ripresa e trovano il vantaggio con Mari al momento giusto al posto giusto sugli sviluppi di un calcio piazzato. L’allenatore dell’Academy corre subito ai ripari togliendo Paganetti, ammonito e anche Ruggiero: al loro posto entrano Pelizzi e Suma, due attaccanti per due centrocampisti. Al 18’ sfortunato il Ladispoli con Aracri che tenta la botta da fuori area e complice una deviazione la sfera impatta sulla traversa. La Pescatori si chiude bene e cerca di ripartire in contropiede. Nel finale espulso Leonardi dalla panchina. Finale nervoso come all’andata, fioccano cartellini gialli. Poi arriva il triplice fischio finale. Non arrivano buoni risultati dagli altri campi con il Villalba corsaro a Pomezia e il Civitavecchia che non riesce a superare al Tamagnini l’Audace. L’Academy Ladispoli affronterà domenica al Sale il Campus Eur, una sfida che a questo punto diventa determinante per quanto riguarda la lotta per restare in Eccellenza.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS