Pubblicato il

«Fermo no al deposito scorie nucleari»

«Fermo no al deposito scorie nucleari»

CORCHIANO - «Grazie ancora ai comitati che con il loro concreto, serio e puntuale impegno disarticolano l’ipotesi di deposito scorie nel nostro territorio». Lo scrive in una nota il consgliere Bengasi Battisti. «E la lotta, quella reale, ...

Condividi

CORCHIANO – «Grazie ancora ai comitati che con il loro concreto, serio e puntuale impegno disarticolano l’ipotesi di deposito scorie nel nostro territorio». Lo scrive in una nota il consgliere Bengasi Battisti. «E la lotta, quella reale, tangibile e produttiva continua. Il ddl energia approvato dal governo – spiega Battisti – introduce un’importante novità rispetto alle procedure per la scelta del sito per il deposito unico nazionale scorie radioattive. La novità introdotta prevede la possibilità di autocandidature, per accogliere il deposito scorie radioattive, anche da parte di comuni non facenti parte delle 51 aree individuate del piano. Questa novità apre la possibilità al comune di Trino Vercellese, già luogo di centrale nucleare attiva e con scorie radioattive presenti, di presentare la propria candidatura. ( https://www.youtube.com/live/w4Hb5XcElNI?si=j7gJ0vR8L6ubg3yD )

Alcune forze politiche (Pd e M5s) hanno votato, contrariamente a questo provvedimento. L’opportuna modifica legislativa che apre la possibilità di autocandidature anche a comuni al di fuori dei 51 individuati – aggiunge il consigliere comunale -, è conseguenza di una seria mobilitazione di comitati in particolare del viterbese. Questi comitati composti da agricoltori e ambientalisti da più di due anni producono documenti, hanno attivato saperi e stimolato quelle mirabili relazioni capaci di contaminare la politica nazionale. Studi, incontri, approfondimenti, costosi ricorsi legali e confronti con prefetto, istituzioni locali e nazionali hanno prodotto risultati attraverso quelle straordinarie capacità di resistenza e di dialogo. Non solo riconoscenza a questo impegno diffuso ma soprattutto al valore della concretezza e della lealtà. Un impegno concreto ancora più evidente in questi giorni in cui assistiamo a una certa partitocrazia che fuori tempo massimo tenta di accreditarsi risultati che non gli appartengono», conclude Battisti.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS