Pubblicato il

Maturità, greco al classico e matematica allo scientifico

Maturità, greco al classico e matematica allo scientifico

CIVITAVECCHIA – Sono state stabilite le materie per le seconde prove della maturità 2024. Greco al Liceo classico; Matematica al Liceo scientifico; Economia Aziendale per gli Istituti tecnici del Settore economico indirizzo “Amministrazione, ...

Condividi

CIVITAVECCHIA – Sono state stabilite le materie per le seconde prove della maturità 2024. Greco al Liceo classico; Matematica al Liceo scientifico; Economia Aziendale per gli Istituti tecnici del Settore economico indirizzo “Amministrazione, Finanza e Marketing”; Topografia per l’indirizzo “Costruzioni, Ambiente e Territorio”. Queste alcune delle discipline scelte per la seconda prova scritta della Maturità 2024, secondo quanto prevede il decreto firmato dal ministro dell’Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara.

Come si svolgono gli esami

L’esame conclusivo del secondo ciclo d’istruzione si svolge secondo la struttura definita dal decreto legislativo 62/2017: una prima prova scritta di Italiano, comune a tutti gli indirizzi di studio, che si svolgerà dalle ore 8.30 di mercoledì 19 giugno 2024; una seconda prova scritta, riguardante le discipline caratterizzanti i singoli percorsi di studio (per i Professionali delineati dal d.lgs. n. 61/2017, la seconda prova scritta non riguarda specifiche discipline ma le competenze in uscita e i nuclei tematici fondamentali di indirizzo alle stesse correlati); il colloquio, che ha l’obiettivo di accertare il conseguimento del profilo educativo, culturale e professionale della studentessa e dello studente. Nel corso del colloquio, il candidato espone anche le esperienze svolte nell’ambito dei Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento (Pcto) e le competenze acquisite nell’ambito dell’Educazione civica. Le Commissioni d’esame sono composte da un Presidente esterno, da tre membri esterni e da tre interni all’istituzione scolastica.È prevista una terza prova scritta in alcuni indirizzi di studio (sezioni EsaBac, EsaBac techno, sezioni con opzione internazionale, scuole della Regione autonoma Valle d’Aosta, della Provincia autonoma di Bolzano e scuole con lingua d’insegnamento slovena e bilingui sloveno/italiano del Friuli Venezia Giulia).Per conoscere le discipline oggetto della seconda prova e quelle affidate ai commissari esterni è disponibile un apposito motore di ricerca.

Le seconde prove in tutti gli istituti

L’elenco prevede altre scelte: Lingua e cultura straniera 3 per il Liceo linguistico; Scienze umane per il Liceo delle Scienze umane (Diritto ed Economia politica all’opzione Economico-sociale); Discipline progettuali caratteristiche dei singoli indirizzi per il Liceo artistico; Teoria, analisi e composizione per il Liceo musicale; Tecniche della danza per il Liceo coreutico; Sistemi e reti per entrambe le articolazioni dell’indirizzo “Informatica e Telecomunicazioni”; Progettazione multimediale nell’indirizzo “Grafica e comunicazione”; Trasformazione dei prodotti per l’articolazione “Produzioni e trasformazioni” degli Istituti agrari (Viticoltura e difesa della vite per l’articolazione “Viticoltura ed enologia”).

DirigentiScuola: “Bene continuità con scorso anno”

“Accogliamo positivamente la volontà del ministro Valditara di far svolgere l’esame di Stato 23/24 nell’ottica della continuità con gli anni passati. Un cambiamento radicale in corso d’anno avrebbe comportato disagio agli studenti che, adesso più che mai, hanno bisogno di certezze. Una modifica, se necessaria, la vediamo positiva dopo l’attuazione delle riforme di alcuni indirizzi secondari o dopo i primi esiti delle sperimentazioni ordinamentali in atto, per rendere l’esame coerente con il nuovo percorso tracciato, a completamento del percorso. La figura del docente orientatore che accompagnerà da quest’anno gli studenti e le famiglie nelle scelte per il futuro, sembra costituire l’anello di congiunzione tra scuola – università- mondo del lavoro, componendo quel dialogo continuo tra sistemi che per troppo tempo è mancato e che ha finito con il generare discontinuità nel percorso di formazione e disorientamento esistenziale”. Così il sindacato DirigentiScuola in una nota, dopo l’annuncio della pubblicazione delle materie della seconda prova scritta.


Condividi

ULTIME NEWS