Pubblicato il

Va in scena “Chi me lo ha fatto fare”

Va in scena “Chi me lo ha fatto fare”

CAPRAROLA – Appuntamento il 4 febbraio alle 17,30 al teatro Don Paolo Stefani di Caprarola, con la divertente commedia di Marco Marzocca in “Chi me lo ha fatto fare” nell’ambito della stagione promossa dal Comune di Caprarola in ...

Condividi

CAPRAROLA – Appuntamento il 4 febbraio alle 17,30 al teatro Don Paolo Stefani di Caprarola, con la divertente commedia di Marco Marzocca in “Chi me lo ha fatto fare” nell’ambito della stagione promossa dal Comune di Caprarola in collaborazione con Atcl – circuito multidisciplinare del Lazio, sostenuto da Mic – ministero della Cultura e regione Lazio.

Marco Marzocca racconta senza filtri la sua vita, la trasformazione, gli inizi della sua carriera e tutte le sue più intime e personali esperienze al limite del paradossale. Una vita comica perché comico è il minimo comune denominatore di tutta la sua esistenza.

Una chiacchierata tra amici, una esperienza non scritta, ma vissuta tra una risata, una domanda, una barzelletta e un ricordo di vita. Un appuntamento con il pubblico che Marco ha preparato meditando da molto tempo con l’unico desiderio di condividere tutte le sue esperienze. Divertirsi e divertire, emozionarsi ed emozionare.

Marco Marzocca, prima perito in elettronica industriale, poi farmacista, comico, attore, autore con una lunga esperienza di vita artistica, cinema, teatro, radio, televisione, racconta senza filtri la sua vita, la trasformazione, gli inizi della sua carriera e tutte le sue più intime e personali esperienze al limite del paradossale: una vita comica, perché comico è il minimo comune denominatore di tutta la sua esistenza.

La nascita dei suoi più famosi personaggi comici (il pasticcione Ariel, il burbero e irascibile notaio, il manesco Cassiodoro, la maga furbona Mamma Orsa, il tenero Michelino e il tecnologico Sturby). La lunga formativa esperienza di Distretto di Polizia, l’incontro e l’amicizia con il suo mentore, il geniale Corrado Guzzanti, l’indimenticabile esperienza, non solo professionale ma soprattutto umana, con il mitico Gigi Proietti. Una chiacchierata tra amici, un’esperienza non scritta ma vissuta, tra una risata, una domanda, una barzelletta e un ricordo di vita. Un appuntamento con il pubblico che Marco Mazzocca ha preparato meditando da molto tempo con l’unico desiderio di condividere tutte le sue esperienze, divertendosi e divertendo con lo scopo di avvicinarsi sempre più all’essenza del lavoro dell’artista, emozionarsi ed emozionare.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS