Pubblicato il

Il M5S torna alla carica: «Un’enorme area commerciale al centro della città»

Il M5S torna alla carica: «Un’enorme area commerciale al centro della città»

CIVITAVECCHIA – Non convincono le parole dell’amministrazione, e in particolare del sindaco Ernesto Tedesco, sul progetto di riqualificazione dell’area ex Italcementi, con il primo cittadino che aveva parlato di un abbaglio da parte del M5S ...

Condividi

CIVITAVECCHIA – Non convincono le parole dell’amministrazione, e in particolare del sindaco Ernesto Tedesco, sul progetto di riqualificazione dell’area ex Italcementi, con il primo cittadino che aveva parlato di un abbaglio da parte del M5S che aveva scambiato un parere con un progetto vero e proprio.

Ma proprio il M5S torna alla carica, rivolgendosi proprio a Tedesco. «A quanto pare, infatti, siamo costretti a spiegare la delibera che lui, non noi, ha firmato. La Giunta – spiegano – delibera “di prendere atto e approvare il documento “Valutazione di fattibilità per la redazione delle disposizioni strutturali e degli indirizzi per la riqualificazione delle aree dismesse all’intorno del sistema portuale e in particolare per l’area ex Italcementi” presentato dalle Università Roma Tre – Dip. Architettura e La Sapienza di Roma – Facoltà di architettura in allegato sub “A””. La Giunta quindi ha approvato un atto di indirizzo per la riqualificazione dell’area Italcementi e di conseguenza quello che c’è in quel documento verrà sviluppato: un’enorme area commerciale al centro della città. Ma non si erano vantati di averlo “sventato”? Certo, ma l’importante era sventarlo “a Fiumaretta”! Altrove si può fare. Oltre il danno anche la presa in giro di aver sostituito la dicitura “Galleria grandi firme” con “commerciale” su uno degli edifici più grandi previsti nell’area. C’è da aggiungere che tutta l’operazione estrometterà definitivamente il Comune dalla gestione dei flussi crocieristici – hanno concluso i grillini – non essendoci più uno snodo di scambio a Fiumaretta, infatti, i turisti dal porto verranno trasferiti direttamente a Roma, e in città saranno un miraggio. Dopo quasi cinque anni Tedesco rievoca le elezioni del 2019…non sarà che il potere logora chi rischia di perderlo?».


Condividi

ULTIME NEWS