Pubblicato il

Progetti per l’infanzia: teatro e psicomotricità a Galice e Don Milani

Progetti per l’infanzia: teatro e psicomotricità a Galice e Don Milani

I due istituti comprensivi hanno partecipato all’avviso pubblico del Comune: 5mila euro per entrambi. E Galizia annuncia: «Lavoriamo per aprire un nido bilingue in città»

Condividi

CIVITAVECCHIA – Puntare sui più piccoli, in modo creativo, innovativo e ovviamente educativo, per ampliare l’offerta formativa attraverso strumenti diversi, con il prezioso sostegno delle associazioni del territorio. A questo mirava l’avviso pubblico del Pincio, pubblicato a novembre, e destinato alle scuole dell’infanzia dei quattro istituti comprensivi cittadini, per destinare un contributo una tantum per progetti educativi. Sono stati quindi stanziati 5mila euro sia per l’IC Galice che per l’IC Civitavecchia 2-Don Milani, il primo per un progetto di teatro con Blue in the face, l’altro per una iniziativa di psicomotricità con Volley Academy e Locomotiva.

«Erano anni che il Comune non procedeva in questa direzione, tendendo la mano agli istituti comprensivi della città – ha spiegato soddisfatta l’assessore Simona Galizia, che ha ringraziato in modo particolare gli uffici, il presidente della commissione Pubblica Istruzione Vincenzo Palombo ed i consiglieri metropolitani Antonio Giammusso e Giancarlo Frascarelli per l’impegno – il lavoro di squadra paga e oggi ne abbiamo la dimostrazione. Speriamo di replicare questa iniziativa, mettendo a disposizione sempre più fondi».

Come spiegato dalla referente della Galice Giuliana Antonella, il progetto “La scuola dei folletti” interesserà ben 15 sezioni del comprensivo con incontri settimanali tenuti dai professionisti della Blue in the face, puntando sulla socializzazione, sulla gestione delle emozioni e sulla comunicazione, con un’attenzione particolare per i bambini con bisogni speciali. La Don Milani ha puntato invece sulla psicomotricità attraverso “Crescere in movimento”, con attenzione al corpo e all’espressione corporea, rendendo protagonisti i più piccoli.

«Scuola e cultura sono due settori che dovrebbero andare oltre l’appartenenza politica – ha commentato Palombo – anche se, in questo caso, la sinergia istituzionale tra enti ha portato a raggiungere in fretta il risultato». «Non è la prima volta che siamo vicini alle scuole del territorio – ha aggiunto il consigliere metropolitano Giammusso – insieme al collega Frascarelli continueremo a far sentire la nostra presenza su questo settore».

Intanto l’assessore Galizia, insieme agli uffici e all’amministrazione, non si ferma e continua a puntare sulla fascia dei più piccoli: tra i prossimi obiettivi del Pincio, infatti, c’è l’apertura di un nuovo asilo nido bilingue in città.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS