Pubblicato il

Scontro al vertice al PalaGalli

Scontro al vertice al PalaGalli

Il portiere Serrentino: «Abbiamo le potenzialità per vincere il girone»

Condividi

Scontro diretto al PalaGalli. Nel quadro della settima giornata di serie B la Nc Civitavecchia ospiterà allo Stadio del Nuoto il Lerici, con l’incontro che prenderà il via alle 17 con il primo scatto al centro.

Prima contro secondo classificata, un episodio che non si verifica per la prima volta nel campionato del sette di Aurelio Baffetti, chiamato a dare un’ulteriore prova del suo smalto, finora inattaccabile da nessuno, con le sei vittorie evidenti in altrettanti incontri.

Per quanto riguarda la formazione si preannuncia un organico al completo per quelle che saranno le calottine bianche.

«Sarà una partita molto importante – dichiara il portiere della Nc Civitavecchia, Alessandro Serrentino – affrontiamo la seconda della classe, che ha 15 punti. Hanno vinto cinque partite su sei. Dista solamente tre punti da noi. È uno scontro al vertice. Questa gara e quella successiva in casa, che sarà contro l’Aragno fra due settimane, saranno le due partite più importanti, anche perché ce le giochiamo in casa, bisogna vincerle entrambe. Al ritorno saranno l’ultima e la terzultima, con la speranza che non saranno influenti e che tutto sarà già deciso. Ho notato che a parte una gara, il Lerici le ha vinte sempre con uno o due gol di scarto, per cui sono una squadra interessante che non molla mai. Se riusciremo anche questa volta a prendere il largo per quanto riguarda il punteggio, non significherà che ormai avremo l’incontro in pugno e dovremo lottare fino all’ultimo istante. Loro sono una squadra giovane, che ha voglia di provarci e che vorrà metterci i bastoni tra le ruote».

Nel Lerici, formazione della provincia di La Spezia, milita un volto conosciuto dalle parti del PalaGalli. Stiamo parlando del centroboa argentino Tomas Echenique, fratello del più conosciuto Gonzalo, che ha giocato per una stagione a Civitavecchia, arrivando assieme alla compagna Judith Requena, chiamata al tempo per prendere le redini del settore sincro rossoceleste.

Il concittadino di Leo Messi ha lasciato buoni ricordi soprattutto sul profilo umano, per cui ci saranno sicuramente saluti, sorrisi e qualche parola dolce prima di dare vita alla battaglia di questo sabato. Nel gruppo dei Coccodrilli ci sono giocatori che hanno sfidato la Nc in passato ai playoff, come Alessandro Iaci e Niccolò Gatti, che hanno dato filo da torcere a Romiti e compagni quando giocavano per il Camogli.

E poi il bomber Federico Dainese, ex Piacenza, con cui ha sfiorato la promozione in A2 lo scorso anno e conosciuto anche per le sue esperienze extrasportive, come quelle di corteggiatore prima e tronista poi alla trasmissione Uomini e Donne.

Ma in caso di successo si potrebbe parlare di un Civitavecchia che può puntare dritto a vincere il girone?

«Se dovessimo vincere anche questa volta – riprende l’ex portiere di Vis Nova e Palermo – sarebbe ancora presto per dire che potremo portarci a casa la vetta del girone. Bisogna continuare ad allenarsi ed affrontare le partite come stiamo già facendo. Ancora è lunga la missione girone, sicuramente abbiamo messo un buon punto sulla questione, visto che siamo ad un terzo del campionato e le abbiamo vinte tutte. Credo che abbiamo tutto per piazzarci nella zona playoff, poi arrivare primi o secondi dipenderà da noi. Se metteremo il piglio giusto anche contro Lerici e Aragno, così come fatto con gli altri impegni, possiamo puntare a vincere il girone».

Qual è l’aspetto che è piaciuto maggiormente ad Alessandro Serrentino nel primo terzo della regular season?

«Rispetto all’anno scorso ci stiamo allenando con un’altra voglia – conclude il portiere, molto attivo anche nel settore della ristorazione – con più grinta, affrontiamo le partite concentrati già durante la settimana e prepariamo le gare con più testa. Anche sabato scorso col Rapallo siamo andati avanti di 3-4 gol, ci hanno raggiunto sul punteggio di parità, ma alla fine siamo riusciti spuntarla nettamente. Partite di questo tipo lo scorso anno le abbiamo perse, anche quando eravamo avanti di tre gol all’ultimo tempo oppure abbiamo solo pareggiato. In questo caso, invece, abbiamo tenuto duro e abbiamo inferto un parziale decisivo agli avversari. Questo è un aspetto importante, se poi dovessimo risalire di categoria, dovrà rimanere come concetto fondamentale nel nostro organico e nella nostra testa».

Nc-Lerici sarà diretta dall’arbitro napoletano Antonio Barra. Commissario di vasca Giovanni Amodeo di Civitavecchia.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS