Pubblicato il

La Nc mette le cose in chiaro: è lei la squadra da battere

La Nc mette le cose in chiaro: è lei la squadra da battere

La Nc Civitavecchia ha tutto per poter vincere il girone 2 di serie B. I rossocelesti si sono impadroniti del big match di giornata, vincendo per 9-7 al PalaGalli contro il Lerici, che era secondo in classifica, a -3 dalla formazione allenata da ...

Condividi

La Nc Civitavecchia ha tutto per poter vincere il girone 2 di serie B. I rossocelesti si sono impadroniti del big match di giornata, vincendo per 9-7 al PalaGalli contro il Lerici, che era secondo in classifica, a -3 dalla formazione allenata da Aurelio Baffetti. Per i rossocelesti si tratta della settima vittoria in altrettante partite, con la classifica che li vede veleggiare a quota 21 punti a due giornate dal giro di boa. In realtà il punteggio è fin troppo striminzito rispetto a quanto si è visto in vista. Pronti, via: il Civitavecchia non subisce reti, grazie ad una giornata splendida del portiere Serrentino, preferito rispetto a Visciola. Greco con un tiro fulminante a incrociare e Romiti di rabbia sotto porta consentono ai padroni di casa di imprimere la loro legge. Il secondo tempo smaschera qualsiasi piano partita, il gruppo di Baffetti è nettamente superiori agli uomini di Sellaroli e li rimanda dietro con un parziale di 4-1 nella seconda frazie, con Luca Pagliarini che si prende la scena ed alla fine saranno ben quattro i suoi centri. Minisini allunga il margine in finale di tempo, prima della reazione dei Coccodrilli nel terzo tempo, che con una doppietta di Dainese riprendono un po’ di vigore. La concentrazione cala nella squadra di casa, anche per il fatto di aver imparato a dominare e a distanziare gli avversari in tutte le partite. Ma nei primi cinque minuti dell’ultimo tempo i rossoblu non segnano mai, davanti Carlucci chiude la pratica con un fendente nel bello stile visto contro il Rapallo. Gli ultimi minuti sono solo utili al Lerici per ridurre il margine e tornare a casa con un palliativo. La sensazione è chiarissima: il Civitavecchia non si può più nascondere, è nettamente la squadra più forte del girone e come tale deve vincerlo. Quello che succederà ai playoff, purtroppo o per fortuna, sarà un’altra storia.

«Siamo molto contenti di quanto abbiamo fatto – commenta il portiere Alessandro Serrentino – siamo stati molto bravi a metterla dalla nostra parte, era quello che volevamo. Peccato per il calo di concentrazione, dovevamo prestare maggiore attenzione. Ora posso dirlo: l’obiettivo è di vincere il girone».

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS