Pubblicato il

Il Ladispoli non sa più vincere

Il Ladispoli non sa più vincere

L’ultimo successo dei ragazzi di Puccica risale al 17 dicembre scorso

Condividi

Ladispoli sciupone, il Campus Eur ringrazia e vince 2-1 al fotofinish. In classifica si fa dura ora per la squadra di Lillo Puccica che forse avrebbe meritato di raccogliere altro all’Angelo Sale ma ringrazia Astrea e W3 Maccarese che tengono a bada rispettivamente Pescatori Ostia e Audace. L’ultimo successo del Ladispoli risale al 17 dicembre in casa con la Romulea. L’unica assenza per l’Academy è quella di Leonardi rimasto in tribuna squalificato perché espulso nella gara con la Pescatori Ostia. Mister Puccica schiera tra i pali Tomarelli, poi difesa centrale composta da Temperini e Ranieri con D’Aguanno e Ruggiero sulle corsie esterne. In mezzo al campo Colace e Polucci con Aracri e Buonanno sulle fasce. In avanti Iurato dietro alla punta centrale Pelizzi. Match molto vivace, si va da una parte all’altra del campo anche se le occasioni da rete non arrivano. Offensiva la formazione di Mastrodonato e pericolosa però al 9’ con Piciollo che incunea in area di rigore ma la difesa rossoblù chiude. Al 12’ sinistro velenoso di Vitale con palla uscita fuori di pochissimo anche se Tomarelli dà l’impressione di essere sulla traiettoria. Al 14’ ghiotta chance per i padroni di casa con Aracri che non inquadra il bersaglio su assist di Ruggiero. Il numero 7 ladispolano era in posizione invitante. Al 17’ gli ospiti rischiano di passare in vantaggio con Sperati. Al 20’ ancora Campus in avanti ed è Ilari a esaltare i riflessi di Tomarelli che si rifugia in corner. Al 36’ però i romani passano con Visconti di testa su assist al bacio di Sperati. Al 39’ Temperini perde palla regalandola a Piciollo, poi Bussi galloppa sulla destra ma l’incursione viene respinta. È un Campus che non concede nulla e quando può riparte per far male. Si va negli spogliatoi. Nella ripresa subito un cambio per l’Academy: Puccica toglie un terzino, Ruggiero e inserisce una punta, Ferruzzi e in più posiziona la difesa a 3. La mossa lo premia perché dopo 5 minuti lo stesso Ferruzzi guadagna un penalty dopo essere stato atterrato dal portiere Bertini. Dal dischetto però Iurato fallisce ipnotizzato da Bertini che poi respinge pure la botta ravvicinata di Pelizzi sulla respinta. Il Ladispoli ci riprova al 15’ con Aracri che riceve in area ma la conclusione viene smorzata dalla difesa di mister Mastrodonato. Al 17’ altra opportunità per i tirrenici con Polucci che però si allunga troppo la sfera e Bertini ci arriva. È il preludio per il pari che arriva con lo scatenato Ferruzzi che in acrobazia realizza l’1-1. Alla mezz’ora Puccica toglie Pelizzi per inserire Suma. Incredibile cosa accade a 2 minuti dal termine. Colace calcia, sulla respinta del portiere una carambola fa arrivare il pallone a Suma che non riesce a ribadire in rete. Gol mangiato, gol subìto e Di Federico è glaciale sotto porta a tempo praticamente scaduto.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS