Pubblicato il

Anche Tarquinia protagonista alla Borsa internazionale del turismo di Milano

Anche Tarquinia protagonista alla Borsa internazionale del turismo di Milano

TARQUINIA – Anche Tarquinia in primo piano alla Bit di Milano. Nella giornata inaugurale, Tarquinia ha rappresentato il Lazio in un importante momento di dibattito realizzato da Medieval Italy, Dmc con un progetto nazionale che punta alla ...

Condividi

TARQUINIA – Anche Tarquinia in primo piano alla Bit di Milano. Nella giornata inaugurale, Tarquinia ha rappresentato il Lazio in un importante momento di dibattito realizzato da Medieval Italy, Dmc con un progetto nazionale che punta alla valorizzazione e alla messa in rete delle destinazioni medievali più belle d’Italia.

Nella sessione dedicata, il vicesindaco Serafini ha enfatizzato come il periodo medievale sia ancora presente nel contesto storico ed urbano della città di Tarquinia, con l’intero centro storico ricco di edifici, chiese, torri che testimoniano la grandezza di Tarquinia anche durante quei secoli. Non solo, nell’ottica della promozione degli eventi di carattere rievocativo, il vicesindaco ha annunciato, davanti alla vasta platea, che l’amministrazione comunale, insieme alla Proloco e alle Contrade, sta lavorando per il ritorno della Giostra del Saracino, con un programma che a breve sarà definito.

L’edizione del 2024 della Borsa internazionale del turismo è stata inaugurata alla presenza del ministro del Turismo Daniela Santanché. La fiera si pone come obiettivo quello di proporre l’offerta turistica mondiale, dando l’opportunità di incontrare i professionisti del settore provenienti da tutto il mondo. Tra i presenti all’inaugurazione del padiglione Enit e quello della Regione Lazio c’erano Sandro Pappalardo, consigliere Enit, l’onorevole Gianluca Caramanna responsabile nazionale del dipartimento turismo di Fdi e consigliere del ministro Santanchè, Antonello Aurugemma presidente del consiglio regionale del Lazio e Luciano Crea presidente della commissione Turismo della Regione Lazio. Molti anche gli amministratori e sindaci della Tuscia tra cui Luigi Serafini vicesindaco di Tarquinia e Matteo Amori sindaco di Sutri. Il programma di questa edizione vede la Tuscia protagonista nel programma istituzionale dell’Enit e della Regione Lazio. “La fiera internazionale è un’ottima vetrina per la promozione del turismo e per gli operatori e le istituzioni territoriali della Tuscia per implementare le reti e promuovere sempre di più la nostra terra”, affermano l’onorevole Mauro Rotelli, presidente della commissione Ambiente, infrastrutture e territorio della Camera dei deputati e l’on Daniele Sabatini capogruppo di Fdi in Regione Lazio.


Condividi

ULTIME NEWS