Pubblicato il

Dopo due vittorie di fila si ferma la corsa della Rim Cerveteri

Dopo due vittorie di fila si ferma la corsa della Rim Cerveteri

Dopo due vittorie di fila la Rim Dcl Cerveteri si arrende a Roma per 89 -84 contro una Tiber che vince per una manciata di punti. Una gara combattuta, dove gli etruschi sono stati sempre in partita, giocando bene a ritmi elevati. Peccato per la ...

Condividi

Dopo due vittorie di fila la Rim Dcl Cerveteri si arrende a Roma per 89 -84 contro una Tiber che vince per una manciata di punti. Una gara combattuta, dove gli etruschi sono stati sempre in partita, giocando bene a ritmi elevati. Peccato per la sconfitta, arrivata contro una formazione tra le candidate per la vittoria finale. La gara comunque è stata avvincente, anche se poi il risultato parla da solo. Una battuta d’arresto che ferma i ceriti, che avevano preso la strada per le posizioni alte di classifica.

«È una sconfitta che accettiamo vista la caratura dell’avversario, ma c’è rammarico poiché arriva a due minuti dalla fine – riconosce il capitano Parroccini – abbiamo disputato una gara giocando bene, senza sbavature, persa per decisioni arbitrali dubbie».

Sono stati 40 minuti di vera e propria battaglia cestistica, partenza forte di Cerveteri con un bel primo quarto, poi risposta Tiber nel 2° periodo con +8 sul tabellone per la squadra di coach Cilli; l’ultima parola prima del riposo lungo è però ancora degli ospiti che rimettono la testa avanti sul 48-50 e chiudono una prima metà di gara spettacolare. Spettacolo che prosegue anche nella ripresa, continuo botta e risposta tra le due squadre con diversi cambi di leadership, la Tiber riesce a metà dell’ultimo quarto a conquistare un paio di possessi di vantaggio preziosissimi e a portarli fino alla sirena, non concedendo punti negli ultimi 90” della partita alla Rim.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS