Pubblicato il

“Fare Impresa”, premiati nove progetti scolastici

“Fare Impresa”, premiati nove progetti scolastici

Presso l’Aula magna dell’istituto Paolo Savi di Viterbo, si è svolta sabato scorso la finale del concorso “Fare impresa”, promosso in collaborazione con la Fondazione Carivit. Si tratta di un progetto che coinvolge studentesse e studenti ...

Condividi

Presso l’Aula magna dell’istituto Paolo Savi di Viterbo, si è svolta sabato scorso la finale del concorso “Fare impresa”, promosso in collaborazione con la Fondazione Carivit.

Si tratta di un progetto che coinvolge studentesse e studenti delle classi terze delle scuole secondarie di primo grado di Viterbo e provincia, con fasi eliminatorie, durante le quali gruppi di alunni elaborano, sviluppano e presentano una loro idea di impresa.

«Conoscere come realizzare e gestire un’impresa rappresenta il cuore della progettualità educativa portata avanti dall’Istituto Tecnico Economico, dove si mira a formare giovani imprenditori che possano dare impulso allo sviluppo del territorio – afferma Paola Bugiotti, dirigente scolastica del Paolo Savi, – sabato abbiamo accolto nove team finalisti che hanno proposto idee particolarmente innovative, corredate da tutte le strategie economiche e gestionali per realizzarle. Preziosa è stata la collaborazione con la Fondazione Carivit che ha offerto le borse di studio ai vincitori».

Le nove idee di impresa sono state vagliate da un’attenta e qualificata giuria così composta: Emanuel Fulvi, segretario generale della Fondazione Carivit, Alvaro Marucci prorettore dell’Università degli Studi della Tuscia, Francesco Monzillo segretario generale della Camera di Commercio di Rieti e Viterbo, Gianmarco Concordia dei Giovani Imprenditori Viterbo, Michael Del Moro presidente di Confartigianato Viterbo, Alessandra Sacchi già docente di economia aziendale all’IIS “P. Savi” di Viterbo, Sonia Perà per l’ordine dei dottori commercialisti Viterbo, Stefania Cordella per l’ordine dei consulenti del lavoro Viterbo. Presenti all’evento le dirigenti scolastiche Monica Cavalletti, Anna Grazia Pieragostini, Claudia Prosperoni.

I team finalisti si sono così classificati: primo premio con borsa di studio da 300 euro a “Greenland” dell’Istituto Comprensivo “P. Egidi”, secondo premio 250 euro a “Libraille” dell’I.C. “L. Fantappiè”, terzo 200 euro a “Wastebuster” della scuola di Bagnaia, quarto classificato 180 euro a “Mexican Express” della scuola “B. Tecchi”, quinto 160 euro a “Cinebot” dell’I.C. “L. Fantappiè”, sesto 140 euro a “Teenbus” dell’I.C. “P. Vanni”, settimo 120 euro a “Ombrello solare” dell’I.C. “P. Egidi”, ottavo 90 euro a “Crock & Roll” dell’I.C. “P. Vanni”, nono 60 euro a “La chiacchiera” della scuola di San Martino.

«Ringrazio la Fondazione Carivit che ha concesso il contributo che ci ha permesso di erogare le borse di studio a studenti che hanno dimostrato impegno e grande spirito di imprenditorialità, ringrazio inoltre i componenti della giuria che ho avuto l’onore di ospitare presso la sede del Paolo Savi, che hanno stimolato i giovani partecipanti a realizzare iniziative imprenditoriali per la costruzione del loro futuro», conclude la dirigente scolastica Paola Bugiotti.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS