Pubblicato il

Due concerti dell’Accademia Tarquinia Musica

Due concerti dell’Accademia Tarquinia Musica

TARQUINIA - “La musica è emozione e supera ogni barriera linguistica”. Parole di Roberta Ranucci, presidente dell’Accademia Tarquinia Musica. La prestigiosa istituzione culturale della città etrusca ha inaugurato il 2024 con una masterclass ...

Condividi

TARQUINIA – “La musica è emozione e supera ogni barriera linguistica”. Parole di Roberta Ranucci, presidente dell’Accademia Tarquinia Musica. La prestigiosa istituzione culturale della città etrusca ha inaugurato il 2024 con una masterclass frequentata da studenti di conservatorio coreani in viaggio studio in Italia, che si concluderà oggi, alle 17,30, con un concerto a ingresso libero di musica classica alla sala Sacchetti, al civico 4 di via dell’Archetto, messa a disposizione dalla Società Tarquiniense d’Arte e Storia (Stas), patrocinatrice dell’evento. Accompagnati al pianoforte da Keunjeong Choi, si esibiranno i soprani Hari Jeon, Seungyeon Ko, Jeongwon Seo, Hyunye Kim; i mezzosoprani Soobeen Park, Taeri Kim; il tenore Deokho Noh; il baritono Sungjae Lee. “Gli allievi sono stati seguiti dalla nostra docente di canto lirico, nonché al conservatorio “Alfredo Casella” de L’Aquilia, Hyo Soon Lee – prosegue la presidente dell’Accademia Tarquinia Musica -. La masterclass, di 28 ore, si è svolta tra la Corea del Sud e Roma. Al termine del concerto consegneremo gli attestati di frequenza”. Il programma prevede musiche di Claudio Monteverdi, Wolfgang Amadeus Mozart, Gaetano Donizetti, Giuseppe Verdi, Giacomo Puccini, Joahnn Strauss, e N. P. Hong, compositore contemporaneo coreano, autore di una “barcarola”, una speciale forma musicale la cui andatura generale, col ritmo e con la melodia, richiama l’idea del monotono dondolio della barca sulle onde e del battere dei remi. “Ringraziamo per la preziosa collaborazione la Stas, nella particolare figura della presidente Alessandra Sileoni – dichiara il direttore artistico dell’Accademia Tarquinia Musica Giovanni Lorenzo Cardia -, con cui collaboriamo da molti anni nell’organizzare insieme eventi e rassegne di grande interesse musicale”. Venerdì 16 febbraio, alle 17,30, sempre alla sala Sacchetti, si terrà un secondo concerto gratuito. A salire sul palco il coro Easygleechoir formato da giovani disabili coreani diretto da Youngho Choi, con l’accompagnamento al pianoforte di Younghye Lee. Il coro sarà in Italia per una serie di importanti concerti, tra cui il 12 febbraio alla cattedrale di San Pietro e poi in altre chiese dello Stato Vaticano, e per partecipare alla masterclass tenuta dalla docente dell’Accademia Tarquinia Musica Hyo Soon Lee. I giovani frequentano in Corea del Sud una speciale scuola a indirizzo artistico, seguendo corsi di danza, pittura e musica. In occasione del concerto del 16 febbraio verranno esposti e poi donati al pubblico delle opere realizzate dagli stessi ragazzi.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS