Pubblicato il

Il Marconi alla tredicesima edizione di Imun

Il Marconi alla tredicesima edizione di Imun

CIVITAVECCHIA – Si sono svolte a Roma, dal 23 al 26 gennaio scorso, le 4 giornate della 13 edizione di IMUN, Italy Model United Nations, ed anche quest’anno il Marconi ha visto la partecipazione di 26 studenti appartenenti a diverse classi del ...

Condividi

CIVITAVECCHIA – Si sono svolte a Roma, dal 23 al 26 gennaio scorso, le 4 giornate della 13 edizione di IMUN, Italy Model United Nations, ed anche quest’anno il Marconi ha visto la partecipazione di 26 studenti appartenenti a diverse classi del triennio.

È ormai decennale la partecipazione e la collaborazione dell’IIS Marconi con la United Network, una grande organizzazione europea che sviluppa e promuove percorsi innovativi di alta formazione per i giovani.

Imun, in modo particolare, è la simulazione delle Nazioni Unite, all’interno della quale ciascun ragazzo diventa il rappresentante di un Paese membro dell’Onu, ne rispetta i valori e gli interessi, seguendo le regole di procedura delle Nazioni Unite.

Gli studenti sono guidati da giovani professionisti della United Network, accompagnati nei vari passaggi delle attività e, soprattutto, nella preparazione del position paper, un documento che consente loro di confrontarsi, intervenire, mediare una posizione e cooperare, tutto rigorosamente in lingua inglese.

Attraverso metodologie efficaci come il ‘role play’ e il ‘learning by doing’ i ragazzi hanno avuto modo di acquisire e consolidare competenze e abilità relazionali e comunicative, in particolare il public speaking, la leadership, le strategie di compromesso, le modalità del dibattito, della cooperazione, della negoziazione e della persuasione, al fine di far approvare le risoluzioni che possano favorire il Paese rappresentato. Così gli studenti, in perfetto “formal dress” , hanno avuto l’opportunità di vestire i panni di Ambasciatori di Paesi membri dell’ONU, di affrontare, dunque, le attuali dinamiche internazionali e partecipare con il loro contributo diretto alla risoluzione delle controversie dell’Agenda globale, incentrate su temi di attualità e sulle problematiche mondiali all’interno dei processi di negoziazione internazionale, sperimentando direttamente i meccanismi di funzionamento delle Nazioni Unite.

Ogni anno gli alunni del Marconi riescono a distinguersi e ad ottenere la honorable mention, anche in questa edizione non sono mancati i riconoscimenti per sei dei nostri alunni partecipanti che sono stati chiamati sul palco del Teatro Brancaccio, location scelta per la chiusura dei lavori, ad esporre la loro risoluzione a conclusione di giornate di intensa attività.
«A tutti i ragazzi va riconosciuto il merito – hanno spiegato dalla scuola – di essersi messi in gioco in un’esperienza così significativa e riconosciuta a livello europeo, ed un ringraziamento particolare per aver saputo rappresentare l’IIS Marconi, guidato dal dirigente Nicola Guzzone, con grande serietà e senso di responsabilità».


Condividi

ULTIME NEWS