Pubblicato il

“Lavori pubblici, Vitorchiano guarda al futuro tra scuole, strade e ambiente”

“Lavori pubblici, Vitorchiano guarda al futuro tra scuole, strade e ambiente”

VITORCHIANO - Approvato il bilancio di previsione 2024, l’attività amministrativa del comune di Vitorchiano riprende progressivamente vigore sul fronte dei lavori pubblici per completare le opere avviate nei mesi scorsi, eseguire quelle già ...

Condividi

VITORCHIANO – Approvato il bilancio di previsione 2024, l’attività amministrativa del comune di Vitorchiano riprende progressivamente vigore sul fronte dei lavori pubblici per completare le opere avviate nei mesi scorsi, eseguire quelle già appaltate, concludere l’iter di affidamento laddove ci siano progetto e copertura economica, nonché definire e completare la progettazione di quelle necessarie per costruire il futuro del paese, peraltro condivise con i cittadini in campagna elettorale.

«L’amministrazione comunale continua a lavorare per rendere Vitorchiano sempre più fruibile, sicura e moderna – ricorda l’assessore al Bilancio Ester Ielmoni –. Le risorse economiche vanno cercate, reperite e investite in modo attento, procedendo per priorità, evitando gli sprechi e dando progressiva risposta alle tante necessità che emergono sul territorio. Le buone previsioni di chiusura del bilancio consuntivo 2023 e l’approvazione del bilancio di previsione 2024 permetteranno ulteriori margini di manovra per raggiungere gli obiettivi».

Nelle prossime settimane sarà nuovamente inviata, alla Provincia di Viterbo, la documentazione tecnica revisionata con lo scopo di poter pubblicare la gara per il rifacimento della pubblica illuminazione con tecnologia Led a basso consumo. Firmato inoltre il contratto per la realizzazione del nuovo polo dell’infanzia in località Pallone con fondi Pnrr per 5 milioni di euro, un’opera che permetterà di potenziare e migliorare la logistica scolastica di Vitorchiano, dotando inoltre il paese di un nido comunale.

«Un percorso che portiamo avanti con lo sguardo rivolto al futuro – prosegue il sindaco Ruggero Grassotti – con attenzioni particolari a sicurezza, scuola, coesione sociale e ambiente. In questa fase, un ruolo importante lo assume la progettazione, su cui continuiamo a investire. Ci riferiamo, ad esempio, al marciapiede di collegamento tra Paparano e il centro, al miglioramento degli impianti del capannone e del palazzo comunale, questi ultimi completati con la sostituzione di caldaie e infissi, al recupero della chiesa di San Pietro, per la sua trasformazione in un auditorium e per il quale è stata avanzata una richiesta di finanziamento al ministero, e al rifacimento dei tetti delle principali chiese del paese la cui progettazione è stata completata proprio in questi giorni».

«Tra le opere di maggior rilievo – spiega l’assessore ai lavori pubblici Federico Cruciani – i lavori di adeguamento sismico della scuola primaria e secondaria di primo grado. Un intervento strategico di circa 700mila euro terminato nell’autunno scorso. Completati anche i lavori di rifacimento del tratto finale di Via Vagnozzi, dopo oltre vent’anni di attesa, dell’illuminazione in Via Bachelet nonché i nuovi impianti in Strada Sodarella e Via Pirandello, incluso il piazzale del cimitero, e del rifacimento dei marciapiedi di Via Borgo Cavour. Ad agosto abbiamo inoltre aperto il nuovo centro di raccolta comunale, anch’esso atteso da molto tempo».

Quindi, sono stati effettuati interventi minori per entità economica ma altrettanto importanti: il rifacimento della gronda perimetrale e del ballatoio dell’uscita secondaria del Centro Anziani; la posa di dossi e di nuova segnaletica stradale per incrementare la sicurezza di pedoni e automobilisti; il nuovo pavimento esterno della scuola secondaria e la sostituzione degli infissi più datati; il rifacimento dell’intonaco esterno del Palazzetto della Cultura; la riattivazione dell’impianto fotovoltaico al cimitero.

«Nei prossimi mesi riprenderanno anche le attività di asfaltatura di alcune strade – aggiunge Grassotti – in particolari nei tratti più deteriorati, tra cui il marciapiedi lungo Strada Sorianese, completato in questi giorni, Via Gran Sasso in località Pallone, il primo tratto di Strada Sodarella e Via degli Ulivi, Strada Paparano e Via delle Mimose a Paparano. Interventi a cui ne seguiranno altri come all’imbocco di Via Generale Dalla Chiesa dove nei mesi scorsi è stato già realizzato e illuminato un parcheggio in uso ai residenti».

Affidata inoltre la progettazione per la definitiva messa in sicurezza della scarpata di Via Nunziatella, mentre è stata completata quella esecutiva per ultimare l’ampliamento del cimitero. All’orizzonte anche la sistemazione dei giardinetti di piazza Umberto I, per cui è in corso l’invio alla Soprintendenza del progetto per il necessario parere preventivo. Quindi, non appena sarà comunicato l’esito del bando “Sport e periferie”, il comune avrà accesso a mutui agevolati per attuare, nei prossimi anni, il rifacimento del campo sportivo di Via Pirandello con nuovi spogliatoi e un terreno di gioco in erba sintetica di ultima generazione.

«Infine, non possiamo non ricordare – conclude Cruciani – il prossimo avvio dei lavori di potenziamento della mensa della scuola primaria, per 200mila euro, così come quelli per il recupero dei sentieri naturalistici con la sistemazione dell’area della Fontana del Duca. Menzione finale per l’edificio della scuola secondaria, in particolare la porzione in elevazione vicino al campo da gioco, che sarà oggetto di interventi di efficientamento energetico, che prevedono anche nuovi impianti fotovoltaici in copertura. Queste sono tutte azioni portate avanti grazie anche alla grande professionalità dall’ufficio tecnico, a cui vanno i nostri ringraziamenti; attività che consentiranno al nostro territorio di continuare a crescere e migliorare, un passo alla volta, con l’obiettivo di consegnare ai nostri figli un mondo migliore di come l’abbiamo trovato»


Condividi

ULTIME NEWS