Pubblicato il

Vittoria del Comune di Fiumicino su Malagrotta: scoppia la polemica

Vittoria del Comune di Fiumicino su Malagrotta: scoppia la polemica

FIUMICINO - La vittoria del Comune di Fiumicino nel ricorso al Tar sulla revisione delle tariffe dei rifiuti a Malagrotta ha fatto scaturire una polemica fra maggioranza e opposizione: « Un’altra battaglia portata avanti negli anni passati come ...

Condividi

FIUMICINO – La vittoria del Comune di Fiumicino nel ricorso al Tar sulla revisione delle tariffe dei rifiuti a Malagrotta ha fatto scaturire una polemica fra maggioranza e opposizione: « Un’altra battaglia portata avanti negli anni passati come amministrazione e che oggi porta finalmente i suoi frutti: il Comune di Fiumicino, infatti, ha vinto il ricorso contro la rideterminazione a consuntivo delle tariffe di accesso alla discarica di Malagrotta ottenendo l’annullamento delle determinazioni regionali. Ciò permetterà un importante risparmio per tutti noi cittadini», dichiara in una nota stampa il consigliere Ezio Di Genesio Pagliuca, capogruppo del Partito democratico.

«L’entusiasmo del sindaco Baccini, – prosegue il Capogruppo – palesato a mezzo stampa, ci rallegra e lo prendiamo come un attestato di riconoscimento del nostro lavoro svolto negli anni passati come amministratori. Certo, non è propriamente elegante appropriarsi dei successi e delle intuizioni altrui. Giusto che oggi lo rivendichi come Sindaco, ma almeno ringrazi anche la “vecchia gestione”».

«Del resto, noi all’epoca non avevamo abbassato la testa, nonostante al governo della Regione ci fosse una giunta dello stesso colore politico. Vedremo se il Comune di Fiumicino oggi saprà fare altrettanto con i loro amici al Governo e in Regione. Ma si sa, questo è il modus operandi del sindaco Baccini e della sua maggioranza: le colpe sono sempre di chi c’era prima, i meriti solo di chi c’è oggi e che, furbescamente, beneficia di chi ha ben seminato. Ma i nodi, prima o poi, verranno al pettine», conclude Di Genesio Pagliuca.

Non è tardata la replica del presidente del consiglio comunale Roberto Severini, per fare chiarezza sulla questione: «“La recente vittoria ottenuta dal nostro Comune nel ricorso contro le tariffe di Malagrotta rappresenta un successo per tutti i cittadini di Fiumicino – afferma Roberto Severini, Presidente del Consiglio Comunale di Fiumicino.- e attribuire questo risultato a una questione puramente politica è non solo riduttivo ma inappropriato. Il merito va infatti riconosciuto al grande lavoro svolto dagli uffici legali del Comune».

Il presidente del consiglio comunale sottolinea che “l’entusiasmo del sindaco Baccini e della sua amministrazione è frutto del riconoscimento di un duro lavoro amministrativo, che ha avuto come unico scopo il benessere della comunità di Fiumicino, al di là di ogni schieramento politico.

La vera sfida ora – conclude Roberto Severini – è far fruttare al meglio i risparmi ottenuti a beneficio dei cittadini. Di certo però, del recente passato, l’unica cosa che si ricorda sono le condanne della Corte dei Conti per consulenze legali… È tempo di guardare avanti, lasciando da parte le polemiche. La nostra amministrazione continuerà a lavorare per il miglioramento della qualità della vita a Fiumicino, mantenendo sempre al centro l’interesse dei cittadini».

Arriva, però, un’altra replica: quella del consigliere Angelo Petrillo, della lista civica Ezio sindaco, che dichiara «Il presidente del consiglio Severini ha giustamente evidenziato il ruolo fondamentale degli uffici legali del comune in merito alla vittoria di Fiumicino su Malagrotta nel ricorso contro la rideterminazione delle tariffe di accesso alla discarica»

«Peccato che il sindaco Baccini, – prosegue Petrillo – nella sua dichiarazione, si è ampiamente dimenticato anche solo di citarli, intestandosi il merito della questione, trascurando per l’appunto il contributo cruciale degli uffici legali.

L’ottenimento di questo risultato è frutto di un lavoro collettivo, che dimostra l’efficacia delle azioni intraprese dall’amministrazione precedente e ci ricorda quanto sia importante oggi onorare e dar seguito alle buone pratiche instaurate negli ultimi anni. Basterebbe solo un po’ più di onestà intellettuale nel riconoscere i meriti altrui».


Condividi

ULTIME NEWS