Pubblicato il

Città di Cerveteri, la salvezza diretta non è più un miraggio

Città di Cerveteri, la salvezza diretta non è più un miraggio

Il Cerveteri vince una gara fondamentale in chiave salvezza, battendo in casa il Ronciglione per 2 -0. Tre punti di platino, che cambiano l'assetto della classifica in ragione dei risultati delle compagini rivali dei cervi. La gara non è bella, ...

Condividi

Il Cerveteri vince una gara fondamentale in chiave salvezza, battendo in casa il Ronciglione per 2 -0. Tre punti di platino, che cambiano l’assetto della classifica in ragione dei risultati delle compagini rivali dei cervi.

La gara non è bella, non regala grandi emozioni, ma sicuramente offre un Cerveteri cattivo, pieno di grinta e tanto cuore.

I cervi passano in vantaggi nei primi minuti, in una mischia in area spunta Giannotti che di testa insacca. Sempre nel primo due palle goal, una di Ranucci di poco a lato, l’altra di Fagioli neutralizzata da un intervento provvidenziale del portiere cimino.

Nella ripresa è più brillante il Ronciglione, che però non ha mai pericoloso. Alla mezzora Catracchia colpisce anche se sbilanciato una palla che sfiora il secondo palo.

Si fa perdonare a cinque minuti dal novantesimo, quando ne approfitta di un errore difensivo, spingendo la palla in fondo alla rete.

Grande esultanza al termine della gara con i tifosi che chiamano l’attaccante romano sotto la tribuna. È una domenica di festa, con questa vittoria i cervi si portano a quattro punti dalla salvezza diretta.

«Ci crediamo possiamo farcela – ha detto Mauro Catracchia . È una vittoria importante, ci permette di compiere un bel salto in avanti . Per me sono contento, torno a segnare dopo un lungo infortunio. Voglio dedicare questo goal a mia figlia, nata il 28 dicembre».

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS