Pubblicato il

Da Sanremo a San Romolo, anche i big in gara tifano per l’inclusione

Da Sanremo a San Romolo, anche i big in gara tifano per l’inclusione

Bella sorpresa dalla 74esima edizione del Festival della canzone italiana con BigMama, Dargen D’Amico, Il Tre, Alfa, Emma, Bnkr44 e Rose Villain che salutano l’iniziativa

Condividi

CIVITAVECCHIA – L’edizione di San Romolo è sempre più vicina e anche i big in gara a Sanremo, il fratello maggiore del festival più inclusivo d’Italia, si schierano dalla parte della solidarietà. Mentre proprio oggi si chiuderanno le iscrizioni (www.sanromolo.show) all’evento di beneficenza organizzato dall’associazione Spazio Eira e dal Comune di Civitavecchia che si terrà il prossimo 8 marzo da Sanremo alcuni cantanti in gara hanno voluto dimostrare la propria solidarietà all’iniziativa con un “Viva San Romolo”.

Due parole per sposare un’iniziativa speciale che negli anni ha saputo rendersi una tappa fissa sociale e culturale per tutta la città, e non solo. E così alcuni dei cantanti in gara nella 74esima edizione del Festival di Sanremo in alcuni brevi video girati da Claudia Feuli, una delle presentatrici della serata dell’8 marzo, hanno espresso la loro vicinanza all’evento. BigMama, in gara con “La Rabbia non ti basta”, Emma, che canta “Apnea”, Rose Villain e la sua Click boom!, Dargen D’Amico che canta “Onda Alta”, Alfa che canta “Vai!”, Il Tre in gara con “Fragili” e i Bnkr44 con “Governo punk!” raggiunti da Feuli hanno detto “Viva San Romolo”. Quindi mentre Sanremo chiude le quinte si aprono quelle del festival più inclusivo d’Italia, un motto lanciato con la prima edizione e rimasto ormai nei cuori dei molti civitavecchiesi che hanno presto parte, a vario titolo, all’iniziativa. Le band, come ogni anno, potranno presentare in gara una delle canzoni di Sanremo, comprese quelle dell’edizione 2024.

Il Teatro Traiano farà da cornice a questo festival inclusivo che vedrà protagonisti ancora una volta i ragazzi disabili di Spazio Eira. L’intero ricavato dell’evento andrà infatti all’associazione, che da anni si occupa di promuovere l’inclusività. Gli stessi ragazzi si esibiranno durante la kermesse.

Molte band si sono già iscritte per sfidarsi e cercare di vincere il premio Alessandro Dimito, l’artista civitavecchiese, a cui il festival è dedicato. Previsto anche il premio solidarietà, con le band che concorreranno a colpi di beneficenza. La band che raccoglierà più fondi riceverà l’ambito premio.

Quindi non resta che dire “Viva San Romolo” insieme ai molti big “del fratello maggiore” e attendere l’8 marzo per scoprire il vincitore dell’edizione 2024.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS