Pubblicato il

Bullismo e cyberbullismo: anche Civitavecchia ha la sua panchina gialla

Bullismo e cyberbullismo: anche Civitavecchia ha la sua panchina gialla

CIVITAVECCHIA – Anche Civitavecchia ha la sua panchina gialla. Si tratta della 71^ in Italia, inaugurata questa mattina a largo Galli nell’ambito della campagna di sensibilizzazione contro il bullismo e il cyberbullismo. Tra i presenti il ...

Condividi

CIVITAVECCHIA – Anche Civitavecchia ha la sua panchina gialla. Si tratta della 71^ in Italia, inaugurata questa mattina a largo Galli nell’ambito della campagna di sensibilizzazione contro il bullismo e il cyberbullismo.

Tra i presenti il sindaco Ernesto Tedesco, gli assessore Deborah Zacchei e Simona Galizia, i professori Gaetano D’Angelo e Simona Inisi e gli studenti del liceo Artistico Guglielmotti che hanno partecipato al progetto.

«Una panchina, un luogo di compagnia, di incontro, di riposo. Luogo di riflessione contro il bullismo e cyberbullismo» ha detto il sindaco Tedesco. Non è un caso se la Panchina Gialla di Helpis, un progetto nazionale realizzato con il patrocinio del Ministero dell’Interno e dell’Anci che vede l’utilizzo di questa seduta come simbolo ufficiale nazionale contro ogni forma di violenza fisica e verbale sia stata posizionata a largo Galli, «un punto nevralgico della città – ha aggiunto Tedesco – e frequentato da tanti giovani. Ringrazio per l’iniziativa l’assessore Deborah Zacchei ed il suo ufficio delle politiche giovanili, il Liceo Guglielmotti ed il dirigente scolastico Roberto Ciminelli, i professori Gaetano D’Angelo e Simona Inesi, gli alunni Ilaria Rinaldi, Alisia Dunker, Alessio Cozzolino, Eleonora Lombardo, Maria Ludovica Cosimelli della classe 3A del Liceo Artistico Indirizzo Arti Figurative, che hanno preso parte al progetto».


Condividi

ULTIME NEWS